SHARE

Las Palmas- È iniziato il conto alla rovescia per la XXVIII edizione dell’Atlantic Rally for Cruisers. In questi giorni il porto di Las Palmas di Gran Canaria si sta preparando per accogliere i 1.400 velisti che già a partire dalle prossime settimane inizieranno ad affollarne le banchine. Un lavoro meticoloso visto che, insieme ai membri del World Cruising Club, dovranno preparare adeguatamente la logistica per accogliere le oltre 280 imbarcazioni iscritte. Un numero impressionante se si pensa che la struttura portuale può dare ospitalità “solamente” a 245 barche dopo le opere di ampliamento dei moli.

Perciò, per venire incontro agli armatori “esclusi”, il World Cruising Club ha deciso di organizzare l’ARC+ con tappa a Capo Verde. La partenza avverrà il 10 novembre, esattamente due settimane prima della tradizionale manifestazione che ha visto la luce nel 1986, e coinvolgerà 50 equipaggi. Anche loro godranno degli stessi benefici degli altri partecipanti: attività, corsi sulla sicurezza e gestione delle emergenze, partecipazione a eventi sociali.

Il molo di Las Palmas de Gran Canaria dove erano ormeggiate alcune barche partecipanti all'ARC 2011
Il molo di Las Palmas de Gran Canaria dove erano ormeggiate alcune barche partecipanti all’ARC 2011

A vivere l’avventura del Rally saranno principalmente appassionati, intere famiglie con figli e minori al seguito, amici e colleghi che ricercano in questa manifestazione gli aspetti che da sempre la contraddistinguono: la voglia di attraversare, anche per la prima volta, l’Atlantico divertendosi in compagnia e in totale sicurezza, trasportati dal generoso Aliseo.

Entrambi i rally termineranno la traversata dell’Oceano Atlantico a Rodney Bay, insenatura nell’isola caraibica di Saint Lucia, percorrendo 2.700 miglia.

www.worldcruising.com/arc

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here