SHARE

Cala Galera- Iniziata sabato nel Golfo di Porto Ercole a 39esima edizione del Campionato Invernale dell’Argentario, organizzato dal Circolo Nautico e della Vela Argentario.

Le barche partecipanti sono state suddivise dal Comitato di regata nei vari raggruppamenti in base alle rispettive caratteristiche e dimensioni. Nella categoria Altura I.R.C., la più numerosa, sono presenti imbarcazioni assai competitive, Swan 45 (tre),  Comet 45,  Grand Soleil 46 e 43. E’ presente anche una categoria “Diporto” che regata “a vele bianche”, cioè senza spinnaker o gennaker nelle andature portanti. La bella giornata di sole con vento di scirocco di circa 10-12 nodi di intensità ha permesso lo svolgimento di due belle prove come da programma.

img_5898

Sia nella Categoria IRC 1° raggruppamento che in quella ORC vinceva entrambe le prove “ULIKA” lo Swan 45 di Andrea Masi che, nella seconda prova, si avvantaggiava per la rottura dello spinnaker in cui incappava “SWANTED”, l’altro Swan 45 di Stefano Piccolo con Luigi Ravioli alla tattica.

Nel 2° raggruppamento (che raccoglie le barche “più piccole”) si classificava primo “OTARIA” il Comet 38 di Marco Paoletti davanti a “MILES AHEAD” il First 30 di Michele Mariotti e “ID&A” il Comet 36 di Augusto Massaccesi nella 1^ prova e davanti a “ID&A” e “MILES AHEAD” nella seconda.

Nella categoria Diporto la prima prova andava a “MY FAIR LADY”,  l’Este 39 di Massimo Cadeddu, davanti a “COCOON” il Comet 45 di Alessandro Carocci e “BRUTTIVIZI 2” il Grand Soleil 40 di Stefano Nasi. Nella seconda prova invece aveva la meglio “COCOON” davanti a “MY FAIR LADY” ed a “BRUTTIVIZI 2”.

Domenica era in programma la regata costiera con boa a Giannutri e ritorno.

La giornata era caratterizzata da un vento di Scirocco con mare formato. Per inconvenienti accorsi al mezzo posaboe, la boa veniva posizionata con ritardo dopo l’arrivo sulla posizione prestabilita da parte delle prime cinque barche, le più veloci. Il Comitato pertanto annullava la prima frazione e redigeva soltanto una classifica tenuto conto del tempo finale complessivo provocando malumori tra i primi concorrenti.

Nella Classifica ORC primo classificato “ULIKA” lo Swan di Andrea Masi davanti a “PIERSERVICE -LUDUAN” il Grand Soleil 46 di Enrico de Crescenzo e “SWANTED” lo Swan 45  di Stefano Piccolo.

Nella Categoria IRC si qualificava prima “GALAHAD”, un Prototipo di oltre 50 anni, di Gerhard Niebauer davanti ad “OTARIA” di Marco Paoletti (entrambe barche farcenti parte del 2° Raggruppamento) ed “EXCALIBUR” un Salona 45 di Ruggero Giannini primo nel 1° Raggruppamento.

Nella Categoria ORC vinceva “EXCALIBUR”  di Ruggero Giannini seguito da “ID&A” di Augusto Massaccesi.

Nella Categoria “Diporto”, bella vittoria di “BRUTTIVIZI 2”, il Grand Soleil 40, di Stefano Nasi, davanti a “MY FAIR LADY” e “FIAMMETTA 3” l’Este 37 di Massimo Petrongari e Roberto Roberti.

La classifica generale dopo le tre prove disputate vede al comando “Ulika” sia nella categoria I.R.C. 1°raggruppamento che O.R.C., “OTARIA” nella categoria I.R.C. 2° raggruppamento e “MY FAIR LADY” nella categoria Diporto.

www.cnva.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here