SHARE

Bari- Disputato ieri a Bari il X Trofeo Arnaldo Carofiglio – Timone d’oro, organizzato dal Circolo della Vela di Bari per premiare il miglior timoniere. Non potevano sperare meglio i sedici equipaggi che hanno preso il via in una giornata di sole pieno e temperature estive. Tre le imbarcazioni di altura che si sono posizionate sulla linea di partenza, insieme alle sette di mini-altura e alle sei della veleggiata non competitiva.

Due i circuiti predisposti dal comitato di regata presieduto da Raffaele Marinelli: quello competitivo e quello non competitivo. Quello competitivo si è sviluppato su un percorso di 11,40 miglia con tre boe fisse da girare. Al termine della prova, primo classificato per la classe altura è stato Graziano Giobbe con la sua “Soft” (Cus Bari) che ha vinto il trofeo per la classe. Alle sue spalle si sono piazzati Cosimo Ostuni (LNI Monopoli) con la sua “Pervinca” e Saverio Scannicchio (LNI Bari) con “Fra Diavolo”.

Antonella
Antonella, prima tra i Minialtura con Alberto La Tegola

Per i minialtura invece la classifica finale vede al primo posto “Antonella” di Lino Lattanzi con Alberto La Tegola al timone (CV Bari), a cui è andato il trofeo per la classe. Alle sue spalle si sono classificati rispettivamente al secondo e terzo posto “Nellaria” di Vito Laforgia (CN Bari) con Fabrizio Buono al timone (CV Bari), e “Yellow Bee” di Andrea Algardi (CC Barion) al terzo posto.

Per la veleggiata, invece, il percorso era più breve. 7,60 le miglia da percorrere per gli iscritti. Prima classificata alla fine in classifica generale è risultata “Gioia Mia” di Pippo Orsini (CV Bari), seguita da “Passa a deux” di Gigi Bergamasco (CV Bari) e da “Eleni” di Francesco Lorusso (CN Bari).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here