SHARE

Punta del Este, Uruguay- In Atlantico e nei Quaranta Ruggenti con Vittorio Malingri. “Huck Finn II” e il suo equipaggio, Vittorio e Nico Malingri, sono infatti in partenza da Punta del Este , Uruguay, il 15 novembre per il corso di scuola vela più “arrabbiato” dell’anno. Questa volta si tratta di raggiungere Cape Town percorrendo 4000 miglia nell’Atlantico Sud con oltre metà delle rotta al di sotto dei 40 di latitudine sud ed il limite dei ghiacci.

A bordo del cutter di Frers  di 65 piedi, oltre ai Malingri, gli allievi che aspettano con trepidazione la partenza di questa avventura. Sono disponibili gli ultimi due posti per completare l’equipaggio, per ora composto da due donne e sei uomini con età che vanno dai 18 ai 59 anni. Allievi e istruttori, si daranno il cambio al timone e alle manovre di Huck Finn II per 6 ore al giorno, divise in due turni di tre ciascuno e composti da persona in coperta e due in stand by sottocoperta. All’ occorrenza, per fatica o freddo si ridurrà la permanenza sul ponte.

Vittorio Malingri su Huck Finn con tempo duro
Vittorio Malingri su Huck Finn II con tempo duro

Tutte le verifiche e le preparazioni, come si fa con una barca che deve affrontare una tappa di una regata oceanica, sono state fatte e gli ultimi controlli prima ella partenza prevedono la chiusura definitiva di due compartimenti stagni, la rimozione del verricello dell’ancora di prua, della catena e della stessa ancora che saranno posizionati a poppa assieme a tutte i materiali più pesanti a bordo.

“La filosofia e di affrontare in sicurezza le 4000 miglia ma certamente non a passo di lumaca” precisa Vittorio Malingri, “Dobbiamo essere pronti a dare il giusto gas e a planare davanti ai frangenti. E’ una tecnica che, dai tempi di Vito Dumas, garantisce una maggior sicurezza, specialmente quando le onde diventano troppo grandi. Planate scendendo l’onda in diagonale saranno all’ordine del giorno, cosi come il freddo e continue prese e rilascio di terzaroli. La barca ha la sua configurazione velica originale: randa con 4 mani, genoa al 140% avvolgibile, trinchetta e tormentina sulla strallo di trinchetta, uno spi pesante e un asimmetrico leggero. Non vedo l’ora: è per me una grande emozione tornare nel Grande Sud assieme a mio figlio e a un gruppo di allievi che sono da tempo soprattutto degli amici e dei bravissimi marinai”.

Dopo una breve sosta A Cape Town Vittorio e Nico Malingri, assieme ad un nuovo gruppo di allievi ripartiranno il 21 dicembre, per una altra rotta inedita. Altre 4000 miglia per raggiungere Capo Verde ma con una sosta nell’isola di St.Elena, irraggiungibile in altri modi. “O ci andate in nave, o con la vostra barca o ci venite con noi, non ci sono altri modi. Non c’e aereoporto. Ricordo che Simone (Bianchetti), che si fermò nell’isola nel rientro dopo il ritiro dal primo BOC, mi disse che era l’isola più bella che avesse mai visto. Non voleva più andarsene, un po’ perche non voleva lui, un po’ perche non volevano gli isolani che lo avevano praticamente adottato. Ti penso spesso Simone, e questo ennesimo vagabondaggio lo dedico a te. Ti saluto gli amici”.

Rimangono ancora 5 posti disponibili. E’ un corso molto tecnico: le condizioni variano parecchio si passa dalla risalita dell’Atlantico del sud al lasco, il passaggio delle calme equatoriali prima della bella, ma per fortuna breve, bolinata, nell’Aliseo di N/E.

In marzo 2014 c’è un’altra ottima opportunità per chi ha meno tempo a disposizione delle canoniche 3/4 settimane necessarie per attraversare l’Atlantico. Invece che dalle Canarie questa volta partiamo da Capo Verde, riducendo il percorso di mille miglia. Anche il costo è minore sia per quanto riguarda il corso che le spese di cambusa. Sono disponibili gli ultimi 4 posti.

Huck Finn II è un Frers 65. Foto Malingri
Huck Finn II è un Frers 65. Foto Malingri

Programmi

15/11 – 15/12 “ Traversata del sud Atlantico”        2 POSTI DIPONIBILI

Durata 30 giorni. Navigazione non stop Punta del Este – Cape Town.

Imbarco a Punta del Este il 15 novembre dopo le 14,00. Sbarco a Cape Town il 15 dicembre entro le 10,00.  €  7500 a persona

21/12 – 18/01             “Cape Town – St. Elena – Capo Verde              5  POSTI DISPONIBILI

Durata 28 giorni . Navigazione Cape Town – St. Elena- Sal

Imbarco a Cape Town il 21  dicembre dopo le 14,00. Sbarco a Sal  il 18 gennaio entro le 10,00                                     €  2000 a persona

15- 30/03        “Capo Verde – Guadalupa”              4 POSTI DISPONIBILI

Durata 15 giorni . Navigazione Capo Verde – Guadalupa non stop

Imbarco a Sal l’15 marzo dopo le 10,00. Sbarco a Point a Pitre il 30 marzo entro le 10,00                            €  2000 a persona

www.vittoriomalingri.com

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here