SHARE

Malta- Ora è ufficiale, la vittoria overall di una barca italiana alla Rolex Middle Sea Race è certa. Si tratta dell’IRC Tp 52 B2 di Michele Galli, socio dello Yacht Club Marina di Loano (a bordo anche Giorgio Benussi dello YCML), con Francesco de Angelis come skipper, e tra gli altri Lorenzo Mazza come tailer e Lorenzo Bodini randista. Nessuna delle barche ancora in regata è infatti in grado di insidiarne la netta leadership in handicap IRC, classifica che assegna lo splendido Middle Sea Race Trophy e la vittoria overall in quella che è la più bella e dura regata d’altura del Mediterraneo e una delle più ambite al mondo. Ottima la regata di B2, che ha saputo mantenere da subito un buon passo restando a poca distanza dai 72 piedi. B2 è dato in testa anche in ORC.

L’equipaggio completo di B2 è: Michele Galli (armatore), Giorgio Benussi, Francesco de Angelis, Lorenzo Mazza, Michele Cannoni, Michele Grassi, Paolo Bassani, Nacho Postigo, Jaime Arbones, Lorenzo Bodini, Marco Cuglianich e Romolo Ranieri.

B2 all'arrivo a Malta. Foto Arrigo/Rolex
B2 all’arrivo a Malta. Foto Arrigo/Rolex

Per la vela italiana si profila quindi una splendida doppietta, visto che al secondo posto overall al momento c’è Nikka sixtyfive, il Baltic 65 charterizzato da Roberto Lacorte e affidato a Tommaso Chieffi come skipper, con a bordo tra gli altri anche Andrea Casale e Andrea Fornaro.

Al rilevamento di Lampedusa, alle 9:30 di oggi mercoledì, sono passate 50 barche sulle 99 partite, 14 sono già arrivate a Malta, e come detto nessuna ha la possibilità di impensierire B2 nell’ottica della classifica generale.
Buone le medie di velocità nel gruppone che in queste ore doppia Lampedusa e si lancia nelle ultime miglia verso Malta, con velocità comprese tra i 6 e i 9 nodi, gli equipaggi sono quasi alla fine di questa maratona di 607 miglia.

Ore 23 Si profila una vittoria italiana alla Rolex Middle Sea Race? B2, l’IRC 52 di Massimo Galli, skipper Francesco de Angelis, ha concluso la regata poco dopo le 13 di oggi e si colloca in testa alla classifica in tempo compensato tra le 6 barche che hanno già terminato la regata. La sua posizione in IRC Overall, che assegna il Trofeo Middle Sea Race, appare molto forte e lo candiderebbe al successo finale. Dietro di lui Alegre, quinta Robertissima III. Italiano anche il secondo posto (pare) con Nikka 65 di Roberto Lacorte (Tommaso Chieffi skipper) che al momento è seconda overall tra le 7 barche già arrivate a Malta.

B2 all'arrivo a Malta, si profila una doppietta italiana alla Rolex Middle Sea Race? Foto Arrigo/Rolex
B2 all’arrivo a Malta, si profila una doppietta italiana alla Rolex Middle Sea Race? Foto Arrigo/Rolex

Intorno alla mezzanotte ha concluso anche il One Off 42 Kuka Light di Franco Niggeler, con Mitch Booth. Ecco le loro dichiarazioni appena arrivati in banchina:

Franco Niggeler, armatore: “La Rolex Middle Sea Race è una regata bellissima, ben organizzata sotto ogni punto di vista, tatticamente complessa, anche più della Sydney Hobart come dice Gregg chene è un veterano. Qui ogni anno è una sfida diversa, sicuramente ritorneremo cercando di fare meglio. Abbiamo avuto qualche problema con gli strumenti e questo ci ha reso più facile sbagliare, poiché alcune decisioni chiave sono state prese “al buio”.
Mitch Booth, skipper: “ E’ stata una regata particolarmente impegnativa sotto il profilo strategico, con aree di bonaccia improvvise e refoli d’aria da intercettare per uscirne. Ringrazio l’equipaggio ha portato Kuka Light al meglio, manovrando perfettamente e sapendo restare sempre concentrato per tutta la durata di una regata così impegnativa. Non posso essere altrettanto soddisfatto della tattica, che non ha dato i risultati che ci aspettavamo. Abbiamo commesso alcuni errori pagati forse troppo cari, ma anche il fattore fortuna fa parte del fascino di una regata così bella”

Ore 15.45 Da Andrea Casale (North Sails) imbarcato su Nikka 65 di Roberto Lacorte, riceviamo:

Finish.
Arrivati a Malta e NIKKAsixtyfive è ormeggiata. Atterraggio a Comino sempre suggestivo. E’ stata dura. Abbiamo perso strumenti ed elettricita da subito. Navigato con bussola a mano e seguendo le stelle. Abbiamo esploso il tuff luff e cucito garrocci in tessuto sui fiocchi per poter continuare a navigare… ma abbiamo finito, che è la cosa piu importante in queste maratone di 600 miglia. E… per B2 hip hip urra…

Nikka 65 in vista del passaggio tra Comino e Malta nelle ultime miglia della RMSR. Foto Casale
Nikka 65 in vista del passaggio tra Comino e Malta nelle ultime miglia della RMSR. Foto Casale
Accoglienza maltese all'arrivo di Nikka 65 a Marsamxett. Foto Casale
Accoglienza maltese all’arrivo di Nikka 65 a Marsamxett. Foto Casale

 

Malta, ore 09:00- Morning Glory di Hasso Plattner (a bordo Chris Nicholson, skipper di Camper all’ultima Volvo Ocean Race) ha tagliato la linea d’arrivo della Rolex Middle Sea Race alle 04:02:19 di questa mattina conquistando così i line honour della regata del Royl Malta Yacht Club. Secondo è Alegre, staccato di poco più di due ore e terza Robertissima III, arrivata alle 07:30.

L'arrivo di Morning Glory nella Marsamxett Harbour di Malta. Foto Arrigo/Rolex
L’arrivo di Morning Glory nella Marsamxett Harbour di Malta. Foto Arrigo/Rolex

Il grosso della flotta sta affrontando la discesa nel canale di Sicilia, con vento da est-sudest e medie di velocità superiori ai 7 nodi. Per i tempi compensati a Lampedusa l’IRC 52 B2 di Galli è dato in testa davanti ad Alegre e Nikka 65 per l’IRC overall.

Ore 07:00 Il Class40 TWT UComm di Marco Rodolfi continua la corsa per la Rolex Middle Sea Race.
Per Marco Rodolfi e Matteo Auguadro passare le Egadi é stato massacrante… sono rimasti incastrati in una transizione del vento da NE a SE e hanno passato ore ed ore a strambare e cambiare vele. Poi, dopo aver passato Levanzo, hanno raggiunto per primi in categoria IRC Double Handed (sia reale sia compensato) e primi in categoria Class40 il transit point di Pantelleria e ora si dirigono, sempre in testa alle 3 categorie, a Lampedusa.

Ore 23:30 Ultime 40 miglia di regata per l’86 piedi Morning Glory del tedesco Hasso Plattner, ormai avviato a vincere in tempo reale la Rolex Middle Sea Race. L’ETA nella Marsamxett harbour di Malta è prevista per le prime ore del mattino di domani martedì. Impegnativa la bolina tra Pantelleria e Lampedusa e tra questa e Malta. Al secondo posto in reale, staccato di una quindicina di miglia dal leader c’è Alegre, che a sua volta precede di 6 miglia Robertissima III di Roberto Tomasini, con Vasco Vascotto skipper.

Accesa la lotta per la vittoria overall in compensato IRC, con una lotta tra i grandi della flotta. A Pantelleria in testa era l’IRC 52 B2 di Michele Galli con Francesco de Angelis skipper davanti al Mills 72 inglese Alegre e a Nikka 65 di Roberto Lacorte con Tommaso Chieffi skipper.

Ore 11.55 Da Andrea Casale (North Sails) imbarcato su Nikka 65 di Roberto Lacorte, riceviamo:

Day 3. La notte è stata convulsa. Abbiamo esploso il tuff luff e distrutto un fiocco. Adesso siamo costretti a procede con il jib 3 sui garrocci. Abbiamo pagato lo Scirocco dopo Capo San Vito e i frangenti dei bassi fondi nei Banchi prima di Pantelleria.
Adesso l’isola è in vista. E B2 avanti.  Bravi… L’obbiettivo è riuscire a finire la regata.

Pantelleria in vista da Nikka 65. Foto Casale
Pantelleria in vista da Nikka 65. Foto Casale

Ore 08:30 (Mauro Giuffré) Lo Z86 Morning Glory ha ormai preso un buon vantaggio in tempo reale su Alegre e  Robertissima III. Mentre il trio di testa ha da poco passato Pantelleria e sta procedendo in bolina verso Lampedusa mentre il grosso della flotta si muove tra Stromboli e Favignana, con il vento da est-sudest in diminuzione ma ancora sufficiente per far muovere a buone medie la flotta. Un gruppo di barche tra le quali troviamo l’IMOCA 60 Hugo Boss di Alex Thomson, il B2 di Natali, Nikka Sixty Five di Lacorte e Canatankerous di Tognella, ha superato Favignana e forma il secondo tronco della flotta.
Per quanto riguarda i tempi compensati il gate più attendibile resta ancora Stromboli, dove è già passata tutta la flotta e in IRC troviamo in testa Alegre, ma ci sono delle sorprese: al secondo posto c’è il One Off Yawl Infanta, e terzo l’Oceanis 430 Amapola, con un ottimo quarto parziale per il Sun Fast 3200 Hakuna Matata. A Favignana, tra le barche già passate, invece B2 era in testa in compensaro IRC davanti ad Alegre. La battaglia è quanto mai aperta.

Ore 23:50 L’86 piedi Morning Glory ha ormai raggiunto e superato le Egadi e, alla mezzanotte di domenica si trovava già lanciata verso Pantelleria a 14 nodi di velocità. Circa 17 le miglia di vantaggio sul Mills 72 Alegre e 30 quelle sul 72′ Robertissima III, con Vasco Vascotto alla tattica. In tempo compensato, al passaggio di Stromboli era in testa alla classifica overall IRC Alegre. Sin’ora si tratta per i primi di una regata molto veloce, anche se il record appare fuori portata. Le barche medio-piccole, invece, sono prigioniere di una bolla di poco vento all’altezza di Filicudi. In Classe 1 continua il duello a vista tra B2 e Nikka 65.

Il passaggio da Stromboli. Foto Arrigo/Rolex
Il passaggio da Stromboli. Foto Arrigo/Rolex

Ore 17:20 Morning Glory è in testa a nord di Palermo su Alegre e Robertissima III. In tempo compensato al passaggio di Stromboli comandava la flotta il Mills 72 Alegre.

Ore 10:45 (Mauro Giuffrè) Viaggia a buona velocità la Middle Sea Race 2013, spinta da venti dai quadranti meridionali che hanno garantito ottime medie di velocità durante la notte un po’ a tutta la flotta. L’ottima notizia del momento è la posizione del JV 72 Robertissima, ex Ran, che viaggia a oltre 7 nodi quasi a Nord di Filicudi mentre i suoi diretti avversari, Alegre e Morning Glory hanno scelto una rotta molto più a nord e hanno perso il flusso dello Scirocco e navigano adesso a poco più di un nodo.

Il grosso della flotta si trova tra Messina e Stromboli e sale a medie di velocità ben superiori ai 7 nodi. Le previsioni meteo della giornata su Stromboli danno vento da Sud tra i 15 e i 18 nodi, la cavalcata può quindi continuare. In queste condizioni la rotta diretta tra Stromboli e Favignana potrebbe essere la carta giusta, proprio quello che sta cercando di fare Robertissima con Vasco Vascotto alla tattica.

Tra le barche italiane bene in reale anche il Baltic 65 Nikka Sixty Five di Lacorte, il Cookson 50 Kantankerous di Germana Tognella, l’IRC 52 B2 di Galli e il Cookson 50 Cippa Lippa 8. In tempo compensato per la classifica IRC a Stromboli viene ancora dato in testa Alegre, ma il passaggio delle piccole che avverrà nelle prossime ora potrebbe rimescolare la situazione.
http://www.rolexmiddlesearace.com/tracker/#pt

Ore 7.35 Da Andrea Casale (North Sails) imbarcato su Nikka 65 di Roberto Lacorte, riceviamo:
Buongiorno da Stromboli.
Il passaggio dello Stretto e’ stato agevolato dalla corrente e siamo riusciti a distaccare Cantankerus.
Un po di drama alle 3.00 con una boa di pescatori presa in pieno e che ha costretto Chieffi ad una manovra di retromarcia.
Adesso turno Lacorte & Fornaro . Navighiamo a vista con B2. Poche miglia dalla boa di Strombolicchio.

Il bello ha da venì’…

Verso Stromboli. Foto Casale
Verso Stromboli. Foto Casale

Malta- Partita la Rolex Middle Sea Race. Vento di Levante sui 12 nodi per la flotta dei 99 partiti (sui 114 preiscritti) flotta record. Dopo il disimpegno la flotta naviga ora mure a dritta verso Capo Passero, estrema punto SE della Sicilia. Alle 15:20 in testa in reale sono Alegre e Morning Glory, a circa 12 miglia da Capo Passero. Flotta ancora molto compatta e mediamente veloce.

La partenza dalla Grand Harbour. Foto Arrigo/Rolex
La partenza dalla Grand Harbour. Foto Arrigo/Rolex

Ore 23 Morning Glory è in testa alla flotta a 20 miglia da Messina dopo una veloce traversata dello Ionio. Il vento da SE continuerà anche per la giornata di domani, sparando la flotta verso Stromboli. Al passaggio di Capo Passero la classifica IRC overall era guidata dallo Swan 53 inglese-sudafricano Music

Ore 17 Da Andrea Casale (North Sails) imbarcato su Nikka 65 di Roberto Lacorte, riceviamo:

“Stiamo atterrando a Capo Spartivento dopo un pomeriggio in scia di B2… barca con nostro stesso rating. Giornata scandita dai Code zero, vento 10 nodi e 90 twa

Major problema alla volante rumorosa risolto con la classica vecchia bottiglia d’acqua. Fra poco il buio. Inizio turni e il passaggio dell’Etna…

Andrea Casale al timone di Nikka 65
Andrea Casale al timone di Nikka 65

Ore 12:40 Da Andrea Casale (North Sails) imbarcato su Nikka 65 di Roberto Lacorte, riceviamo:

Verso Capo Passero, Sicilia

Nikka 65 verso Capo Passero. Foto Casale
Nikka 65 verso Capo Passero. Foto Casale

Ore 12:10 Da Andrea Casale (North Sails) imbarcato su Nikka 65 di Roberto Lacorte, riceviamo:

Off Malta, Verso la Sicilia. Twd 106 tws 12nodi
Match race serrato con B2 di Galli con de Angelis Mazza Bodini….

Chieffi vs de Angelis
Un classico ….

B2 visto da Nikka 65. Foto Casale
B2 visto da Nikka 65. Foto Casale
match race tra Nikka 65 e B2. Foto Casale
match race tra Nikka 65 e B2. Foto Casale
Ora 11:15 Da Giuliano Carotti, imbarcato sullo Swan 46 Monomotapa di Alberto Querci, riceviamo:
5 minuti alla partenza del primo gruppo
5 minuti alla partenza del primo gruppo

Ore 11:10 Da Andrea Casale (North Sails) imbarcato su Nikka 65 di Roberto Lacorte, riceviamo:

Ci siamo
Si parte per la più bella regata del Mediterraneo.  600 miglia nel percorso e nel periodo più affascinante.
Quest anno a bordo del NIKKA sixtyfive di Roberto Lacorte.
E’ la sua prima 600… accompagnato da un equipaggio solido con a bordo tra gli altri Tommaso Chieffi, Andrea Fornaro, Cigliano, Fantoni.
Spy giuncati. Turni riposo decisi. Adesso abbiamo un sud est che ci fara uscire dalla baia a vele bianche. Issata di gennaker a2 per boa di disimpegno e poi verso 35°x 54 miglia direzione Sicilia Capo Passero.
A dopo.

Roberto Lacorte, Andrea Casale e Tommaso Chieffi nel pozzetto di Nikka 65 questa mattina verso la Grand Harbour di Malta
Roberto Lacorte, Andrea Casale e Tommaso Chieffi nel pozzetto di Nikka 65 questa mattina nella Grand Harbour di Malta

 

La partenza della Rolex Middle Sea Race, con più di 100 yacht che prendono il via dalla Gran Harbour di Malta, potrà essere seguita in diretta, a partire dalle 11 di sabato 19 ottobre, con un live feed dal sito www.rolexmiddlesearace.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here