SHARE

Sada, Spagna- (Mauro Giuffrè) Giancarlo Pedote su Prysmian, in avvicinamento al porto di Sada, presso A Coruña, distante circa 60 miglia, resta in testa alla prima tappa della Transat 650 2013, aumentando alle 7 di oggi il vantaggio a 8 miglia su Nicolas Boidevezi. La flotta si appresta a fare scalo in Galizia per ripararsi dal forte colpo di sudovest in arrivo a Finisterre. Ottimo il posizionamento di Pedote che controlla con un buon sopravvento i diretti inseguitori.

Prysmian in velocità in condizioni dure. Foto Transat 650
Prysmian in velocità in condizioni dure. Foto Transat 650

Mare difficile già in queste ore e purtroppo segnaliamo un incidente: l’americano Jeffrey Mac Farlane ha disalberato all’alba in circostanze ancora non chiare. Lo skipper sta bene e aspetta i soccorsi, che in queste ore sono già in azione guidati dalla Direzione della Corsa. Sempre tra i proto buon recupero nella notte di Michele Zambelli che questa mattina si assesta in diciassettesima posizione. Tra i serie è sempre in testa Ian Lipinski, migliore italiano Alberto Bona ventiseiesimo.
http://www.minitransat.fr/cartographie

Ottima la posizione tattica di Pedote in avvicinamento alla Galizia
Ottima la posizione tattica di Pedote nella bolina in avvicinamento alla Galizia

La partenza determinata di Giancarlo Pedote con prysmian in questa Transat è una splendida notizia per la vela italiana. Il fiorentino, ben preparato con un approccio professionale alla disciplina della vela oceanica, si sta dimostrando in grado di lottare per il successo finale in questa super classica. Seguiamolo, insieme a tutti gli altri ragazzi italiani, perché la regata sarà avvincente.

2 COMMENTS

  1. stanno navigando di bolina e con mare formato. E’ giusto pensare che queste non sono le condizioni ideali della barca di Pedote?
    Se è cosi il risultato attuale prende ancora più significato e dovrebbe lasciare ancora di più ben sperare per la seconda parte della regata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here