SHARE

Anzio- Grecale sui 10 nodi e mare appena formato per la seconda giornata del Campionato Invernale di Anzio-Nettuno. L’altura prende il largo per una prima prova da circa 8 miglia con condizioni di difficile interpretazione per le oscillazioni del vento e l’onda crescente, dopo un ottima conduzione vince nel raggruppamento Regata ancor all’imprendibile Raggio di Sole di Luciana Fiumara con Toi Morani al timone, seguito da Petrilla di Velanelamente timonata da Edoardo Barni e da Meridiana di Sergio Liciani, nel raggruppamento crociera al comando Jean Jack di Giovanni Maglionico seguito da Frinky di Sivela timonata da Francesco Frinchillucci e da Il Matar di Massimo Bettoia. Nel raggruppamento Halfton grande prova di Pili Pili di Giorgio Martini seguito da Elena Celeste Pragma Multimedia timonata da Massimo Morasca e da Prydwen di Davide Castiglia.

inv_anz_nett_20131103

Il comitato viste le condizioni meteo favorevoli, il vento è girato fino a Scirocco con tendenza a ponente con una intensità in aumento ma moto ondoso man mano calante, ha predisposto una seconda prova riducendo il percorso. Dopo una prima partenza annullata per richiamo generale ha esposto la bandiera nera  che ha mietuto diverse “vittime”, tatticamente di diverso impegno rispetto alla prima ha comunque visto al comando del raggruppamento Regata Raggio di Sole, seguito da Orion Pragma Multimedia di Vele al Vento con Fabrizio Calvo al timone e da Petrilla, nel raggruppamento Crociera Jean Jack la fa da padrone seguito da Il Matar e da Villmar di Riccardo Paschina, per il raggruppamento Halfton Loucura di Fabrizio Gagliardi precede tutti, dietro Elena Celeste Pragma Multimedia e Prydwen.

Nella agguerrita flotta J24 due prove al fulmicotone, il solito Ignazio Buonanno domina sia la prima che la seconda prova di giornata seguto nella prima prova da Marco D’Aloisio e Marco Vincenti e nella seconda da Gianni Riccobona e da Marco D’Aloisio.

www.alturanzionettuno.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here