SHARE

Aggiornamento ore 16- Pedote ha scelto di lasciare Gran Canaria a dritta, passando quindi a sud dell’isola. Delesne e Marie, invece, sembrerebbero intenzionati a lasciarla a sinistra, il che apre un notevole arco di possibilità. Prysmian si allontana un po’ dall’ortodromica, ma dovrebbe beneficiare del più robusto flusso di Aliseo nel settore a sud delle Canarie. Alle 16 il vantaggio di Pedote si era ridotto a 17,9 miglia, con una distanza laterale con Delesne di 40 miglia. Vedremo a medio termine chi avrà avuto ragione.

Molto bene, intanto, sta facendo Michele Zambelli su Fontanot, salito all’11esimo posto tra i Proto. Tra i Serie Alberto Bona è ottimo ottavo con Onlinesim.it

Aggiornamento ore 7- Pedote ha passato la boa di Puerto Calero, Lanzarote, alle 5:14 CET di oggi. Alle 8:00 sono 32 miglia di vantaggio su Delesne.

Puerto Calero, Lanzarote- Prysmian di Giancarlo Pedote continua a guidare con autorità la Transat 650. Veloce e tatticamente impeccabile sin’ora, il fiorentino inizia a far preoccupare non poco i francesi all’inseguimento, che non riescono ad accorciare il gap nonostante non manchino i tentativi. Chi cerca bordi occidentali, come Boidevezi e Marie che si sono spinti molto a ovest rispetto al passaggio obbligato di Lanzarore dovendo ora strambare per riguadagnare dell’est. Chi ha preferito seguire la rotta logica di Pedote, come Delesne, alle 20 di sabato secondo a 41,6 miglia. Certo è che vedere un velista italiano in testa alla mitica Transat 650, con i francesi che le provano tutte per riprenderlo, è davvero una grande notizia, una delle migliori di sempre nella storia della vela oceanica italiana.

Prysmian. Foto Vapillon
Prysmian. Foto Sea&Co

Pedote alle 20 era a 90 miglia dal passaggio obbligato di Puerto Calero (Lanzarote sud), a cui dovrebbe arrivare intorno alle 5 del mattino ora italiana dopo tre giorni a 10-11 nodi di media. Poi la discesa nell’Aliseo con obiettivo di guadagnare dell’ovest appena possibile per poi dirigere sui Caraibi. Vedremo se Pedote deciderà di lasciare le Canarie a sinistra o attraversarle, dato che gli alti coni vulcanici delle isole spagnole sono noti per creare dei lunghissimi coni d’ombra.

Bene sta facendo anche il giovane Michele Zambelli su Fontanot, salito in 12esima posizione a 208 miglia da Pedote.

Tra i Serie in testa è Aymeric Belloir, con 10,8 miglia su Simon Koster. bene Alberto Bona con Onlinesim.it, nono a 112 miglia. Seguono: 22.Jacopini; 34.Fornaro; 35.Cuciuc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here