SHARE

Guadalupa- E’ lotta raffica su raffica tra Giancarlo Pedote e Benoit Marie per la leadership della Minitransat. Come previsto tutta la giornata di ieri è trascorsa con i due prototipi impegnati a variare la loro rotta in base al poco vento presente in questa fase, che durerà anche per tutta la giornata di oggi. Prysmian 747, alle 8 di questa mattina, conduce con 20,8 miglia di vantaggio su Benoitmarie.com 667, con 1787 miglia all’arrivo. La posizione strategica di Pedote appare confortante, essendo posizionato ora sulla stessa latitudine e più a ovest dell’inseguitore.

Da sabato sera gli Alisei dovrebbero tornare ad aumentare, man mano che si scenderà verso SW (adesso siamo ai 23°N), con Pedote che dovrà stare attento a immaginare le mosse dell’avversario, che come noto alla Transat 650 vengono comunicate solo una volta al giorno via radio SSB, così come le previmeteo.

La posizione alle 8 CET di oggi con le previmeteo a +24 ore
La posizione alle 8 CET di oggi con le previmeteo a +24 ore

I due hanno scavato un abisso sul terzo, Remi Fermin a 127 miglia, che però è già sceso molto in latitudine e potrebbe tornare in gioco. Michele Zambelli è sempre sesto a 445 miglia da Pedote.

Tra i Serie Aymeric Belloir è ora nettamente primo con 91,4 miglia su Justine Mettraux. Alberto Bona è sceso al nono posto, a 301 miglia, ma dovrebbe recuperare nei prossimi giorni essendo sceso subito molto a sud dopo le Canarie per restare negli Alisei migliori pur allontanandosi dalla rotta ortodromica diretta.

Federico Fornaro è 22esimo a 584 miglia. Andrea Iacopini con Umpalumpa in un porto del sud di Gran Canaria, mentre Federico Cuciuc ha ripreso la regata dopo aver lasciato Puerto Calero, a Lanzarote.

http://www.minitransat.fr

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here