SHARE

Aggiornamento ore 12- Come previsto, Pedote ha ripreso, superato e staccato Marie approfittando al meglio della sua posizione più settentrionale. Il vantaggio alle 12 di oggi è di 11,2 miglia, con Prysmian di quasi un nodo più veloce. L’arrivo è a 1.012 miglia. Il vento da NE dovrebbe restare costante per la giornata di oggi e, con una media sui 9 nodi, Pedote dovrebbe riuscire a restare nel giusto flusso, così come Marie. Gli inseguitori, invece, potrebbero non riuscire a mantenere le stesse medie nella giornata di domani.

Guadalupa- Giancarlo Pedote non molla e lotta fino all’ultima raffica. Pare che questa appassionante Transat 650 ci stia per regalare un finale da seguire ora per ora, con ampio margine all’incertezza e almeno 3/4 pretendenti alla vittoria finale nei Proto. Dopo aver inseguito per 36 ore lottando con venti leggeri e instabili, Prysmian ha ripreso a navigare oltre i 10 nodi grazie a un flusso più sostenuto da NE e, al rilevamento delle 20 di oggi, era a sole 0,3 miglia dal leader Benoit Marie con 1.157 miglia ancora da percorrere.

Prysmian. Foto Vapillon
Prysmian. Foto Vapillon

Ma la buona notizia arriva dal log: 11,8 nodi di velocità per Pedote contro i 5,1 di Benoit Marie. Ciò, unito alla separazione laterale N-S di 37 miglia con Prysmian più alto in latitudine e tre miglia più a ovest in longitudine, potrebbe portare a un ulteriore guadagno per il velista fiorentino nelle prossime 12 ore. Il vento sembra, infatti in arrivo proprio da NE, il che avvantaggierebbe Pedote, che si trova appunto sopravvento all’avversario francese. In pratica, dovrebbe prendere per primo l’aria e con un angolo migliore, anche se con l’Atlantico impazzito di questi giorni c’è poco da fare proclami certi.

In rosso la posizione di Pedote alle 20CET di oggi con la previmeteo per le 13 di domani. Come si vede è in arrivo un nuovo flusso da NE che potrebbe spingere Prysmian, rpima di raggiungere anche Marie, posizionato sottovento all'italiano
In rosso la posizione di Pedote alle 20CET di oggi con la previmeteo per le 13 di domani. Come si vede è in arrivo un nuovo flusso da NE che potrebbe spingere Prysmian, rpima di raggiungere anche Marie, posizionato sottovento all’italiano

Il terzo, Remi Fermin, è a 57 miglia ma molto più a sud. Per la prima volta da una settimana, quindi, il vantaggio potrebbe andare a chi si trova più a nord, più vicino alla rotta ortodromica per la Guadalupa. Potrebbero trarre vantaggio dal nuovo vento il quarto e quinto, rispettivamente Bruno Garcia e Bertrand Delesne, che si trovano a 96 e 113 miglia più a nord est rispetto alla coppia di testa.

Una regata imperdibile, che conferma l’alto livello tecnico e sportivo che ha raggiunto la classe Mini 650. Michele Zambelli resiste al decimo posto a 497 miglia da Marie.

Nei Serie Aymeric Belloir con il suo Toute le Monde chante contre le cancer è nettamente in testa, con 1.258 miglia ancora da percorrere, ovvero solo 100 miglia dietro Marie e Pedote. Un risultato di assoluto valore per un Serie (varo 2011) contro i Proto. Il suo vantaggio sul secondo Justine Mettraux è di 95 miglia. Alberto Bona su Onlinesim.it continua nella sua ottima prova ed è ottavo a 385,5 miglia. Seguono: 21.Federico Fornaro a 642 miglia; 30.Federico Cuciuc a 834; 32.Andrea Iacopini a 954 miglia.

http://www.minitransat.fr

3 COMMENTS

  1. Giancarlo Pedote è di nuovo in testa con un vantaggio di 12,8 miglia su Marie. Ne vedremo delle belle!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here