SHARE

Aggiornamento ore 20:00- Alle 20:00 CET Benoit Marie ha 17,3 miglia di vantaggio con 32,7 miglia ancora da percorrere. Prysmian naviga a 9,8 nodi contro i 9,5 del leader, ma a questo punto un recupero pare improbabile. L’arrivo di Marie, alle attuali medie, è previsto per le 23 italiane, quello di Pedote verso l’una italiana. Ricordiamo che nelle ultime 10 miglia, il tracking sarà aggiornato ogni 1o minuti.

Aggiornamento ore 16:30- Alle 16:00 CET, Maria ha portato a 14,9 le miglia di margine su Pedote con 71,6 miglia all’arrivo. Al momento, Prysmian sembra aver recuperato velocità, con 10,2 nodi contro i 10 di Marie. Da notare che adesso i due navigano al lasco con un angolo al vento reale sui 135°, il che potrebbe far pensare che Pedote ha risolto i suoi problemi, ma la mancanza di informazioni della Transat, che non consente collegamenti radio, porta solo a poter fare supposizioni. Dalle info che ci pervengono dalla Guadalupa, pare che il vento all’arrivo sia molto leggero, anche se i modelli parlano di 10-12 nodi da ESE, per cui la partita potrebbe essere ancora aperta, anche se appare difficile un recupero. Pedote ha comunque una leva N-S di circa 10 miglia che potrebbe aprire alcune possibilità in caso di venti instabili. Ne sapremo di più al rilevameto delle ore 20.

Aggiornamento ore 9- Alle 8:00 CET, Marie ha superato Pedote di 8,7 miglia, con 2 nodi di differenza di velocità. 148 miglia all’arrivo. Eta prevista intorno alle 23/24 di questa sera. A questo punto pare evidente, come scrivevamo ieri sera, che Giancarlo Pedote abbia un problema a bordo, probabilmente la rottura di una vela da lasco. Ne sapremo di più all’arrivo, ma non è ancora finita.

Guadalupa- Ce la farà Giancarlo Pedote a conservare le 12,2 miglia di vantaggio su Benoit Marie registrate alle 20 di sabato sera, con 252 miglia ancora da percorrere? L’arrivo dei due contendenti per la vittoria nei Proto e overall della Transat 650 è previsto per la tarda serata di domani domenica, ma ci sarà ancora molto da combattere per Prysmian.

Da quello che si può dedurre dal tracking (ma la Transat qualche informazione in più potrebbe darla visto che i tempi cambiano), qualcosa potrebbe non andare sul proto di Pedote, probabilmente la rottura di una vela da reaching? Per tutta la giornara di oggi si è notata la differenza tra la rotta in pieno vmg di Marie, con velocità sugli 11-12 nodi e quella molto più in poppa di Pedote, con velocità intorno agli 8-9 nodi. Il risultato è che Marie ha recuperato ben 6,4 miglia nelle ultime 4 ore e 13 nelle ultime 8. Difficile fare supposizioni, ma certo è che la rotta per 270-272° di Prysmian, praticamente in poppa con l’Aliseo a 14-15 nodi, appare strana per delle barche che hanno nel vmg la loro ragion d’essere. Benoit Marie dirige per 285°, di tre nodi più veloce, e in nottata stramberà sulla rotta ortodromica per Pointe a Pitre, avvicinandosi probabilmente ancora a Giancarlo Pedote.

Prysmian, difficile supporre se vi siano stati problemi a bordo nelle ultime 24h, ma la velocità media è calata e l'angolo è insolito. Foto Vapillon
Prysmian, difficile supporre se vi siano stati problemi a bordo nelle ultime 24h, ma la velocità media è calata e l’angolo è insolito. Foto Vapillon

Il vento per le prossime 24 decisive ore resterà da Est o da Est Sud Est, tra 90 e 110° vicino alla Guadalupa, che potrebbe diventare determinante con le sue coste nello sprint finale. Certo è che Pedote avrà bisogno di un angolo diverso per sfruttare al massimo le doti velocistiche del suo Prysmian ed evitare di essere superato proprio nelle ultime miglia.

Una regata stupenda per il fiorentino, che ha bisogno ora di un finale in cui raccogliere le ultime forze.

Come seguire il finale

Impossibile perdersi questo finale. Per seguirlo al meglio, twitteremo tutti gli aggiornamenti e pubblicheremo i dettagli per tutta la giornata di domenica su Farevelanet e la nostra pagina Facebook. L’organizzazione ha previsto il tracking ogni 10 minuti nelle ultime 10 miglia di percorso prima dell’arrivo. Aggiornamenti sul Facebook dell’evento e sui twitter.

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here