SHARE

Palermo- (Mauro Giuffrè) Il vento si stende leggero da est nel golfo di Palermo per l’ultima giornata del Trofeo Autumni Ubi Maior, il campionato a inviti del CUS Palermo che riunisce nel capoluogo siciliano i migliori crociera-regata, gran crociera e minialtura dell’isola. Nella giornata conclusiva si presentano ben in testa alle rispettive classifiche il Grand Soleil 40 Alvarosky di Francesco Siculiana e lo Ziggurat 995 Joshua II di Salvatore Caradonna. Ironia della sorte sono proprio i due leader a pagare dazio nella prima partenza di giornata: Alvarosky cerca  lo start in boa ma viene spinto fuori dalla linea ed è costretto a rientrare dagli estremi, mentre Joshua II parte in aria sporca e vede l’avversario diretto, l’Elan 333 Mago Blu di Fulvio Palumbo Cardella, alla ricerca del jolly per una difficile rimonta in classifica, posizionarsi subito sopravvento.

Alvarosky punta deciso a sinistra con un bordo abbastanza estremo, un’opzione che porterà i suoi frutti da li a poco. Francesco Siculiana conduce al massimo il suo equipaggio coadiuvato alla tattica da Michele Valenti: la rotazione dell’aria a sinistra premia l’intuizione e in boa Alvarosky fa letteralmente il vuoto alle sue spalle nonostante la partenza anticipata. L’esperienza nazionale e internazionale della plurititolata barca palermitana fa il resto e Alvarosky domina sia la prima sia la seconda regata, concludendo meritatamente in testa il suo campionato con uno score notevole di sette vittorie, scartando un 2-3. Alle sue spalle il First 40 Cochina di Piergiorgio Fabbri, terzo il First 34.7 Jules et Jim 2 di Umberto e Salvatore Brucato.

Alvarosky. Foto Nuccio
Alvarosky. Foto Nuccio

Tra i Gran Crociera la regata di Joshua parte in salita: per liberarsi dalla copertura delle barche più grandi lo Ziggurat 995 è costretto a lanciarsi a destra in controfase con la rotazione del vento. Mago Blu ne approfitta e alla boa di bolina l’Elan 333 è avanti di una lunghezza rilanciando le sue speranze di rimonta. Le due barche arrivano incollate alla boa di poppa con Mago che riparte sopravvento in bolina. A questo punto Joshua decide di chiudere la contesa, mette il turbo e svernicia da sottovento l’Elan 333, piazzandosi poi sempre tra la boa e l’avversario nell’ultima poppa. La seconda prova di giornata è solo una formalità per l’equipaggio di Caradonna, già matematicamente vincitore, che parte sopravvento all’avversario e lo marca per tutta la regata. La classifica generale Gran Crociera vede quindi vittoriosa Joshua II, secondo posto per Mago Blu, terzo per il Genesi 43 Saludem  di Antonio Sorce che firma un bel primo posto nella seconda prova di giornata.

Nove le prove portate a termine anche tra i minialtura, per una delle flotte più numerose della penisola che stagione dopo stagione cresce sia numericamente che tecnicamente. La vittoria finale va a Birbante di Giuseppe Cascino, che regola una concorrenza veramente agguerrita. Con tre vittorie su nove regate Birbante si impone davanti a Panza e Presenza di Francesco Federico, terzo Jhaplin 007 di Cesare Dell’Aria.
La flotta siciliana continua a crescere tecnicamente e si appresta a vivere un 2014 ricco di appuntamenti negli scenari più belli dell’Isola: le Eolie, le Egadi, Lampedusa, San Vito, Marsala, Ustica e ancora il golfo di Palermo, grazie anche al lavoro dei circoli organizzatori che si stanno mostrando all’altezza di ospitare in Sicilia grandi eventi nazionali e internazionali.

Il calendario completo degli eventi siciliani su: http://www.eoliansailingweek.it/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here