SHARE

Genova- (Mauro Giuffrè) Apprendiamo purtroppo la notizia della scomparsa di Alessandro Bruno, skipper genovese di 48 anni, deceduto a causa di un incidente sugli sci a Chamois, in Valle d’Aosta, mentre si trovava in compagnia della figlia. Alessandro, sciatore tutt’altro che inesperto dalle notizie che abbiamo, sarebbe caduto sbattendo violentemente la schiena a causa di un avvallamento del terreno: inutile l’intervento dei soccorsi allertati dalla figlia. A lui e al suo Class 950 Tenace, Fare Vela aveva dedicato un aservizio sul mensile di dicembre.

Alessandro Bruno
Alessandro Bruno

Lo ricordiamo il giorno del varo della sua barca a Genova, autocostruita con grande caparbietà, ingessato in una giacca blu e un po’ impacciato con quell’aria da marinaio disorientato sulla terra ferma.  Ricordiamo il suo orgoglio nel presentarci Tenace, la sua emozione crescente all’avvicinarsi del momento del varo, gli abbracci sorridenti con il progettista Sam Manuard. Un marinaio capace, un velista in gamba, un uomo che dava tutto per la sua barca.

Cresciuto velisticamente sui Mini 650, aveva realizzato il grande sogno di costruirsi una nuova barca da regata sulla quale aveva sviluppato un progetto ambizioso. Il 2014 doveva essere l’anno della grande altura per lui e la sua Tenace, con un fitto programma di regate: il destino beffardo ha voluto portarlo via fra le montagne, vittima di un’altra sua grande passione. Ai familiari e agli amici l’affetto di Fare Vela.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here