SHARE

Anzio- (Marco Buglielli) Lutto per le centinaia di persone che hanno frequentato negli ultimi decenni la vela di Anzio. La notte scorsa è scomparso in seguito di un male incurabile Giorgio Sannino, Nostromo presso il Circolo della Vela di Roma ad Anzio da tantissimi anni. Giorgio Sannino aveva iniziato il suo apprendistato giovanissimo, imparando il mestiere da Ciro Perella, grande marinaio ponzese, ed è rimasto sempre presso il Circolo Vela Roma, diventandone Nostromo alla fine degli anni ’70.
Sannino era conosciuto da tutti quelli che sono passati per regate ad Anzio, dai grandi eventi come le Finn Gold Cup del 1972 e del 1984, il Mondiale Soling del 1981, le innumerevoli Settimane Veliche internazionali e i tanti Campionati Italiani.

Giorgio Sannino mentre aiuta a varare un Finn al Circolo Vela Roma di Anzio. Foto Loperfido
Giorgio Sannino mentre aiuta a varare un Finn al Circolo Vela Roma di Anzio. Foto Loperfido

Generazioni intere di velisti sono cresciute con lui, che prendeva tutti sotto la sua ala con i suoi modi un po’ burberi ma con un grande cuore. In particolare ricordiamo il suo rapporto con Emanuele “Stakkio” Vaccari che ha accompagnato per tutto il suo percorso sul Finn fino alle Olimpiadi di Barcellona del 1992. Con Giorgio Sannino se ne va un pezzo di storia del Circolo della Vela di Roma e della vela anziate e non solo, una costante fonte di aneddoti e racconti su cinquanta anni di storia della vela.

Le esequie di Giorgio Sannino si terranno domani, venerdì 10 gennaio, alle ore 11 presso la Chiesa dei Santi Pio ed Antonio, in Piazza Pia, ad Anzio.

1 COMMENT

  1. Grazie Marco per le belle parole con le quali hai saputo esprimere il pensiero di tutti noi soci sulla scomparsa del nostro caro,indimenticabile GIORGIO. Ci mancherà molto, ma resterà sempre di nostri cuori. Lodovico dell’Otti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here