SHARE

Napoli- (Antonella Panella) Dopo la lunga pausa natalizia, è ripreso a Napoli con la Coppa Francesco De Pinedo, organizzata dallo Sport Velico Marina Militare e Sezione Velica Accademia Aeronautica, il 43° Campionato Invernale della Vela d’Altura del Golfo.

Debole il Grecale che ha costretto il Comitato di Regata, presieduto da Alfredo Ricci, non solo a decidere fin da subito per un percorso ridotto, ma anche ad annullare la prima prova di giornata a causa del drammatico calo di vento. Infine, riprese le procedure di partenza, Eolo svogliato e poco uniforme sul campo di regata, ha consentito di concludere una prova con cui ritenere valida la Coppa.

In regata a Napoli
In regata a Napoli

È sfilata veloce sull’acqua Raffica, di Pasquale Orofino, che ha preceduto in classe 0-2, Le Coq Hardì, di Maurizio e Giampaolo Pavesi, ed Hering Oras,ì di Antonio Pica. L’imbarcazione dei fratelli Pavesi, che corre con i colori del Circolo del Remo e della Vela Italia, resta nonostante tutto prima in classifica Generale Provvisoria, ad un punto dal vincitore di giornata e a ben 7 dal terzo in classifica.

Molto bene oggi Sly Fox, l’X-35 di Roberto Fotticchia che ha tagliato il traguardo davanti a Vlag, di Salvatore Casolaro, ed Angry Red Unitenergy, di Domenico Cicala, riducendo la distanza in classifica generale dal podio che lo vede d’argento dietro al T34 di Cicala.

La parte del leone, in classe 4-5, è stata di Lea, di Massimiliano de Martino, seguita da Duffy, di Renato Calvi, e Patricia, di Domenico Buonomo.

Nei Minialtura primi due posti per i padroni di casa, Sparviero e Grifo, entrambi della Accademia Aeronautica, lasciando di bronzo George, di Paolo Cian. Quest’ultimo al comando della classifica generale provvisoria.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here