SHARE

Savona- La vela italiana oggi segnala purtroppo la scomparsa di Sergio Gaibisso, presidente della Federazione Italiana Vela per venti lunghi anni, dal 1989 al 2008. Gaibisso, 84 anni, di Alassio (di cui era stato anche sindaco), si è spento questa mattina dopo alcune complicazioni sorte in seguito a un ricovero ospedaliero a Savona.

Sergio Gaibisso con il Regolamento di Regata da lui commentato
Sergio Gaibisso con il Regolamento di Regata da lui commentato

A lui fecero capo le spedizioni olimpiche di Barcellona 1992, Savannah 1996, Sydney 2000, Atene 2004 e Qingdao 2008, che portarono all’Italia le medaglie di Alessandra Sensini, Luca Devoti e Diego Romero. Un po’ padre padrone della sua Federazione, che gestiva con affetto quasi filiale e che considerava come la sua vera famiglia, Gaibisso era anche conosciuto come ottimo giudice di regata internazionale ed esperto di regolamento. A lui, fine politico, si dovevano anche molte relazioni della vela italiana a livello internazionale e importanti svolte normative. Tra le sue opere anche il commento al Regolamento di Regata, edito da Giunti/FIV.

Il suo storico circolo, il Circolo Nautico al Mare di Alassio, che aveva lui stesso preceduto e di cui era ancora presidente onorario, lo ha ricordato oggi con commozione. Al suo circolo e alla Federazione Italiana Vela l’affetto di FareVela. La data e il luogo dei funerali non sono stati ancora comunicati.

Così lo ricorda Carlo Croce, Presidente della FIV e dell’ISAF: “Sergio Gaibisso ha iniziato proprio nella sua amata Alassio, e nel locale Circolo Nautico al Mare, il suo percorso di dirigente sportivo nel mondo della vela e negli anni ha fatto crescere e diventare il suo club come uno dei più prestigiosi, sia per gli importanti eventi velici organizzati, sia e soprattutto per l’illuminata gestione della scuola vela. Mio padre, allora, aveva visto in lui un forte e capace punto di riferimento per la vela italiana. Per tutti gli anni in cui ha presieduto la Federazione, Sergio è stato più un padre che un Presidente, ha portato tutti noi per mano per anni e della vela, della Federazione e soprattutto dei giovanissimi, ne ha fatto la sua ragione di vita e la sua famiglia: grazie Presidente per la passione e la competenza con cui ci hai accompagnato e che ci hai trasmesso”.

www.federvela.it

 

1 COMMENT

  1. Ciao Sergio, sei stato il mio primo Presidente e ti ho conosciuto alla mia seconda regata fatta in Optimist ad Alassio. Ti ricordo con tanto affetto, come credo molti di noi. Roberto Spata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here