SHARE

Washington, USA- Il NOAA, una delle agenzie federali più importanti degli Stati Uniti, si prepara a salutare le “vecchie” carte nautiche. Dal prossimo aprile, infatti, il National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) smetterà di stamparle secondo i tradizionali processi litografici preferendo la versione digitale. Così tutti i velisti americani e quelli intenzionati a navigare nei prossimi anni lungo le coste del Paese a stelle e strisce potranno procurarsi il migliaio di carte nautiche pubblicate rivolgendosi direttamente all’istituto federale (in tal caso è possibile richiedere il formato cartaceo) o alle altre società che si prenderanno l’incarico di continuare a produrre la documentazione marittima.

“Come tanti altri marinai – spiega l’Ammiraglio Gerd Glang, direttore dell’Office Coast Survey del NOAA – anche io sono cresciuto consultando le carte nautiche di carta, ma ora i tempi sono cambiati e la navigazione si rivolge principalmente ai sistemi digitali. Ciononostante, troveremo altri formati per rendere sempre disponibili le nostre carte”.

Da aprile il NOAA non stamperà più le carte nautiche secondo il tradizionale metodo della litografia
Da aprile il NOAA non stamperà più le carte nautiche secondo il tradizionale metodo della litografia

Sul numero di marzo di FareVela il nostro collaboratore Sacha Giannini approfondirà il tema dei chartplotter sollevando la delicata questione se e quanto sia importante tenere sempre a bordo le tradizionali carte nautiche senza affidarsi esclusivamente alla tecnologia elettronica.

www.noaa.gov

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here