SHARE

Torino- Salire in testa d’albero per controlli e riparazioni, quando si naviga in solitario o equipaggio ridotto oppure si è in porto impegnati in matutenzioni, è uno dei problemi più frequenti per ogni velista. A portare una nuova soluzione a tale esigenza è la Mastep, che ha ideato un dispositivo pensato per salire sull’albero in completa autonomia con la sola forza delle gambe.

L'accessorio Mastep
L’accessorio Mastep

Dopo aver analizzato a fondo una problematica frequente nei Mini 650, l’ingegnere Andrea Lusso (fratello di Davide Lusso, iscritto all’ultima Transat 650 proprio con uno Zero sponsorizzato Mastep) ha progettato MaSTeP, uno scalino scorrevole che all’occorrenza si monta nella canalina della randa e una volta calzato ai piedi consente di scalare l’albero come con una normale scala a pioli.

Quando la pedana di MaSTeP è in posizione ortogonale all’albero il movimento del gradino è bloccato e può essere caricato con il peso corporeo. Per sbloccare MaSTeP bisogna spostare il peso interamente sull’altra gamba e inclinare la pedana del piede che si desidera muovere tramite una naturale rotazione della caviglia. Mantenendo la pedana in posizione inclinata è possibile spostare MaSTeP in alto o in basso. Il tutto in sicurezza, con l’ovvia cintura alla vita vincolata alla drizza sull’albero.

Il funzionamento di Mastep
Il funzionamento di Mastep

Video dimostrativo:


Per comprenderne meglio il funzionamento www.mastep.it

4 COMMENTS

  1. bella idea… metterei più in forza la drizza…
    In navigazione con la randa non si può usare…
    mettendo in forza una o più drizze di prua, si può usare un sistema simile: una sicurezza con nodo autobloccante superiore da legare all’imbrago, una o due sicurezze inferiori sempre con autobloccanti con due staffe (anelli di fettuccia) per i piedi.
    é una tecnica alpinistica/speleologica per risalire corde fisse o corde doppie, ma niente vieta di usarla anche in barca…
    buon vento
    Luca Arnuzzo

    • Gentile Luca, il metodo da lei descritto è già largamente utilizzato nella nautica da diporto e sportiva. Questo metodo a differenza di MaSTeP è più faticoso e non permette di mantenere il contatto con l’albero. MaSTeP invece consente di salire con i piedi appoggiati solidamente all’albero mantenendo le mani libere per controllare l’equilibrio, la sicurezza e poter lavorare. Inoltre permette di lavorare “sopra la testa d’albero”, di cambiare posizione in modo da non bloccare la circolazione alle gambe ed è semplice da utilizzare (non richiede particolari doti atletiche).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here