SHARE

Tivat, Montenegro- Porto Montenegro, situato a Tivat nelle Bocche di Cattaro, continua a crescere. Da quando il management ha deciso di stanziare ingenti risorse per la costruzione del marina che punta a divenire uno degli hub principali dell’Adriatico e del Mediterraneo, non passano mesi che l’intera struttura non sia coinvolta in lavori di realizzazione, ammodernamento e ampliamento del nucleo originale.

Così, in una nota diffusa alla stampa, l’amministrazione ha comunicato l’inizio dei lavori che consentiranno a Porto Montenegro di ospitare 430 imbarcazioni dalle 250 attuali entro la prossima estate. Per l’esecuzione dei lavori, da 25 milioni di euro complessivi, è stata scelta la società montenegrina Yu Briv, che si atterrà al progetto firmato dalla britannica Marina Projects, rinomata nel campo della progettazione di darsene per superyacht. Una terza fase dei lavori interesserà il molo 1 e vedrà il marina espandersi di ulteriori 56 ormeggi entro l’estate del 2015.

I lavori di ampliamento non potevano capitare in una fase più favorevole di quella che la struttura sta attraversando, visto il grande successo della scorsa estate. Nel corso dell’alta stagione 2013, infatti, Porto Montenegro ha fatto registrare un’affluenza pari al 102% della sua capacità ricettiva. L’ampliamento dei moli 2 e 3 e la costruzione di un nuovo molo, parallelo al numero 4, aggiungerà circa 180 ormeggi per yacht di lunghezza variabile tra i 12 e i 75 metri, mentre una modernissima stazione di rifornimento sarà costruita sulla parte settentrionale del molo numero 5.

Entro l'estate termineranno i primi lavori di ampliamento della struttura che potrà così ospitare 430 barche
Entro l’estate termineranno i primi lavori di ampliamento della struttura che potrà così ospitare 430 barche

“Il completamento di questi lavori fa segnare un importante passo in avanti per Porto Montenegro, consolidando la sua posizione di marina leader per i mega yacht nel Mediterraneo; a sua volta, la crescita del porto turistico si tradurrà in espansione di tutto il sito, con la speranza di attrarre altro business e di generare ancor più occupazione nella zona”, ha detto Anthony Scholes, direttore delle costruzioni di Adriatic Marinas.

Dejan Djurovic, direttore tecnico di Yu Briv, ha descritto in dettaglio il coinvolgimento dell’azienda di Kotor in questo progetto di espansione, illustrando tra le altre cose come saranno realizzati nella pratica 600 nuovi metri di costa in un periodo di otto mesi; inoltre più di 8.500 metri quadrati di edilizia e di nuovi moli andranno a coprire circa 75 metri quadrati di mare.

“L’entità dei lavori è meglio illustrata dai disegni e dai progetti che mirano a realizzare più di 240 posti barca, con l’impiego di un totale di 7,5 km di tubi in acciaio, 12mila metri cubi di calcestruzzo e 1.500 tonnellate di acciaio rinforzato” ha sottolineato Djurovic, orgoglioso di sottolineare come la società di costruzioni montenegrina sia in grado di realizzare e consegnare nei tempi stabiliti progetti ambiziosi come l’ampliamento di Porto Montenegro.

www.portomontenegro.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here