SHARE

San Francisco, USA- Coppa America numero 35 alle Hawaii o a San Diego? Lo fa intendere come una possibilità lo stesso Russell Coutts, tornato gran capo di Oracle Team USA, in una dichiarazione all’autorevole Associated Press. La manovra porta notevoli pressioni su San Francisco. La città californiana, infatti, non avrebbe soddisfatto il defender dell’America’s Cup nell’offerta per ospitare la nuova edizione. Da qui la ricerca di un’alternativa.

Da notare che la tecnica mediatica usata da Oracle Team USA, ovvero parlare a Bernie Wilson, esperto corrispondente velico dell’AP, garantisce una ricaduta su molti media mondiali che riprendono proprio l’Agenzia. Lo stesso Wilson, che in passato è stato considerato come filo-oracliano, ne scrive in questo pezzo pubblicato sul sito dell’Associated Press. Evidente come si lasci trasparire una certa insoddisfazione per l’offerta ricevuta dalla città di San Francisco, che ricordiamo ha visto caricare 5 milioni di dollari sui suoi contribuenti per ospitare la regata a fronte di introiti minori alle attese, nonostante l’indubbio successo della finale di settembre con la clamorosa rimonta di Oracle Team USA su Emirates Team New Zealand.

Russell Coutts
Russell Coutts. Foto Di Fazio

Da ricordare, spiega Wilson, anche che Larry Ellison, il proprietario di Oracle team USA, possiede alle Hawaii l’isola di Lanai e ha partecipazioni in molte altre attività non chè una solida relazione con il governatore delle isole del Pacifico, Neil Abercrombie.

Russell Coutts specifica, tanto per rincarare la pressione sulla Bay Area, che “Si può dire che non sono felice (dell’offerta di SF, Ndr). A SF abbiamo avuto un evento fantastico, penso che nessuno possa metterlo in dubbio. Le immagini TV sono state eccezionali. Ma potremmo andare in un’altra sede e avere lo stesso grandi regate. Dato che abbiamo iniziato un processo, è evidente che ci sono alcune candidature forti. Potrebbero alla fine anche essere meglio di San Francisco. In nessun modo sto dicendo che sarebbe una cosa negativa e veramente tutto ciò potrebbe rivelarsi una cosa positiva per l’America’s Cup”.

Le isole centrale delle Hawaii. Lanai è l'isola di proprietà al 98% di Larry Ellison. Per le eventuali regate sarebbero in ballottaggio Oahu e Maui
Le isole centrale delle Hawaii. Lanai è l’isola di proprietà al 98% di Larry Ellison. Per le eventuali regate sarebbero in ballottaggio Oahu e Maui

La candidatura Hawaiana, con Oahu e Maui in prima fila, sarebbe poi seguita da quella di San Diego, che ricordiamo già ospitò la Coppa nel 1988, 1992 (con l’indimenticabile campagna del Moro di Venezia) e 1995, quando i kiwi compirono l’impresa con un certo Russell Coutts al timone e Sir Peter Blake in cabina di regia. Alle Hawaii si sono allenati in padsato co sorzi americani guidati da Dennis Conner e John Kolius.

Coutts ha infine escluso che vi possa essere una sede europea anche se vi sarebbe una candidatura non americana. La regata è confermata per l’agosto 2017 e il protocollo dovrebbe arrivare comunque prima della scelta finale sulla sede, fatto questo che certo non aiuterà le campagne di ricerca sposnor dei vari team. Coutts ha ripetuto anche come i team iscritti avranno la possibilità di organizzare una tappa delle AC World Series da definire, a partire dal 2015.Ricordiamo che al momento sono in attività. oltre al defender, Artemis Racing, Luna Rossa, Emirates Team New Zealand e il challenger of record Team Australia. Team che si potrebbero aggiungere, anche se i tempi si fanno stretti, non vanno oltre il Ben Ainslie Racing, i russi di Gazprom, uno tra Cina o Corea e i potenziali francesi di Team France con il trio Cammas-Desjoyeaux-De Kersauson

Tutta la pressione ora ricade sulla città di San Francisco.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here