SHARE

Kiel, Germania- (Mauro Giuffrè) Mancano ancora diversi mesi al Mondiale ORC di Kiel, dal 2 al 9 agosto, ma l’entry list fa registrare già il record: sono ben 129 le barche iscritte provenienti da Germania, Italia, Svezia, Danimarca, Lituania, Olanda, Norvegia, Polonia, Finlandia, Estonia, Ucraina, Hong Kong.

Dopo i successi delle ultime stagioni, alle barche italiane tocca ancora una volta il ruolo di favorite e diversi armatori hanno già risposta alla chiamata: non potevano mancare l’NM 38s Scugnizza di Enzo De Blasio, campione in carica nel gruppo B, e i due Tp 52, Aniene di Giorgio Martin e Enfant Terrible di Alberto Rossi. Dopo l’ottima prestazione di Ancona ci riprova anche il First 35 South Kensington di Alessandro Consiglio, equipaggio corinthian che ha dimostrato di potersela giocare con i più forti durante l’ultimo mondiale.

Un momento del Mondiale ORC di Anbcona 2013. Foto Taccola
Un momento del Mondiale ORC di Anbcona 2013. Foto Taccola

Grande curiosità invece per il nuovo Neo 400, progetto Ceccarelli, che si appresta a iniziare la sua prima stagione di regate e ha in programma anche la partecipazione all’appuntamento iridato di Kiel: la barca sarà sotto la guida di Paolo Semeraro, che con Ceccarelli ha sviluppato le linee guida del progetto.

Come annunciato sarà massiccia la presenza degli X-Yachts, che daranno filo da torcere alle nostre barche soprattutto nel gruppo B, mentre per il gruppo A la contesa potrebbe essere ancora una volta tra i Tp 52, con l’equipaggio norvegese di Trucknor Wolfpack a sfidare i due italiani, con diversi Farr 40 in agguato. Tp 52 e Farr 40, barche nate sotto altra filosofia, vengono sempre più utilizzate nelle regate a rating ORC, avendo dimostrato di essere molto competitive con le giuste ottimizzazioni.

Sarà interessante capire di quanto sia diminuito il gap tra le barche nordiche e quelle mediterranee, italiane in particolare, apparso ancora consistente due stagioni fa all’appuntamento di Helsinki. La stazza ORC resta infatti molto diffusa in Italia, dove gli armatori hanno acquisito ormai le conoscenze necessarie per sviluppare barche perfettamente in linea con il regolamento di stazza.
http://www.kyc.de/regatten/orc-worlds-2014.html

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here