SHARE

Miami, USA- Giornata felice per la vela italiana. Dopo il titolo mondiale Melges 24 conquistato in nottata da Flavio Favini a Geelong arrivano ottime notizie da Miami, campo di regata oggi delle Medal race dell’ISAF Sailing World Cup, il più importante circuito al mondo delle classi olimpiche. Splendida vittoria per Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri che hanno vinto la medal race conclusiva aggiudicandosi quindi anche la loro prima vittoria in World Cup. Un equipaggio che già lo scorso anno, il primo di attività della nuova classe mistra Nacra 17, aveva fatto vedere ottime cose e che si propone ora come uno dei più interessanti nella nuova generazione di velisti italiani.

La gioia di Silvia Sicouri subito dopo la vittoria. A scattare la foto il timoniere Vittorio Bissaro
La gioia di Silvia Sicouri subito dopo la vittoria.

Bene anche Federica Salvà e Francesco Bianchi, secondi nella medal race, e quinti finali. Gabrio Zandonà e Silvia Zappacosta sono quinti nella medal race e decimi nella classifica conclusiva. Tre equipaggi nei primi dieci nel nuovo cat misto.

Laura Linares vince la medal race degli RS:X donne e supera Flavia Tartaglini al secondo posto conclusivo. Vince l’inglese Bryony Shaw con la Tartaglini (sesta in medal) terza. Nona Veronica Fanciulli.

Giulia Conti e Francesca Clapcich (7-3-3 nelle tre prove finali) conquistano un’altro podio azzurro con il secondo posto finale dietro alle francesi Steayert-Bossard.

Negli RS:X uomini Mattia Camboni è secondo nella medal race e conclude la regata al settimo posto. Decimo finale per Marcantonio Baglione. Vince il greco Kokalanis.

Nei Finn Michele Paoletti concludo con un ottimo quarto posto dopo aver chiuso quarto anche la Medal Race. Vince l’inglese Giles Scott che supera l’aussie Oliver Tweddel. Decimo Enrico Voltolini (Fiamme Gialle), alla sua prima Medal race in World Cup. 28.Lanfranco Cirillo, che ricordiamo finanziatore appassionato delle tarsferte di Michele Paoletti ed Enrico Voltolini.

Nei Laser Giovanni Coccoluto conclude al sesto posto dopo aver chiuso al sesto anche la medal. Vince il croato Stipanovic davanti a Robert Scheidt, che ha vinto la Medal, e all’inglese Nick Thompson. 15.Marrai; 34 Spadoni; 56.Strazzera

Per l’Italia, quindi, un buon bottino di una vittoria, due secondi posti e un terzo in questa tappa dell’ISAF Sailing World Cup. Solo lo squadrone britannico ha fatto meglio con 5 ori, un argento e 5 bronzi. Il circuito riprenderà a Palma di Maiorca a inizio aprile. Ricordiamo che l’appuntamento principale del 2014 saranno i Mondiali ISAF di Santander, decisivi per la qualificazione per nazioni verso Rio 2016.

Nelle altre classi vittorie per i francesi Bouvet-Mion in 470 M (14.Sivitz Kosuta-Farneti; 20.Pilati-Rubagotti), per le inglesi Wegelin-McIntyre in 470 F, per i danesi Warrer-Lang in 49er (26.Tita-Cavalli), per l’americana Paige Railey nei Laser Radial (19.Zennaro; 24.Cosentino).

http://www.sailing.org/worldcup/regattas/miami_2014.php?rgtaid=16345&evntid=31288&view=fleetevent#results

Miami- Ancora poco vento ieri a Miami per la penultima giornata dell’ ISAF Sailing World Cup. Sono state disputate solo poche prove in alcune classi e tutto è quindi rimandato alle Medal Race a punteggio doppio in programma oggi dove l’Italia ha piazzato diversi atleti al termine di un’ottima settimana.

Nei Nacra 17 Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri dovranno difendere la testa per cercare di conquistare la loro prima vittoria in World Cup, un risultato alla loro portata ma che li vedrà protagonisti probabilmente di un match race con gli austriaci Zajac-Franck appaiati a 36 punti. Il terzo, Iker Martinez con Tara Pacheco, è a 12 punti. In medal anche Salvà-Bianchi, settima, e Zandonà-Zappacosta, decimi.

Giulia Conti e Francesca Clapcich in FX
Giulia Conti e Francesca Clapcich in FX

Negli FX Giulia COnti e Francesca Clapcich ieri hanno perso la leadership dopo tre brutti parziali (25-25-11) e iniziano dal secondo posto, a 16 punti dalle francesi Steayert-Bossart. Un posto sul podio pare comunque alla loro portata.

Nei Finn Michele Paoletti è quarto (con 10 punti da recuperare per il bronzo) ed Enrico Voltolini decimo. In testa l’australiano Tweddel davanti all’inglese Giles Scott e al brasiliano Jorge Zarif.

Ben tre atlete in Medal negli RS:X donne, con Flavia Tartaglini seconda a 8 punti dall’inglese Shaw, che comanda la classifica. Terza Laura Linares, a un punto dalla Tartaglini. Nona Veronica Fanciulli.

Negli RS:X uomini Mattia Camboni è settimo e Marcantonio Baglione decimo. In testa il greco Kokalanis.

Nei Laser, che ha disputato solo 5 prove nel vento leggero di Byscayne Bay, va in Medal Giovanni Coccoluto, sesto a 7 punti dall’ipotetico bronzo. In testa il croato Tonci Stipanovic.

http://www.sailing.org/worldcup/regattas/miami_2014.php?rgtaid=16345&evntid=31290&view=fleetevent#results

Miami, USA- Prime regate ieri della ISAF Sailing World Cup di Miami in una giornata di vento molto leggero. Nei Finn (36 partenti) dopo due prove conduce l’australiano Oliver Tweddel (2-1). Buon esordio di Enrico Voltolini (Fiamme Gialle, 6-8), ottavo, mentre Michele Paoletti è 13esimo (9-14). 27.Lanfranco Cirillo. Nei Nacra 17 (31 iscritti) disputate tre prove e ottimo esordio di Federica Salvà e Francesco Bianchi, terzi (14-5-1). Bene anche Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, quinti (5-2-11). Gabrio Zandonà e Giulia Zappacosta sono 17esimi. In testa la coppia inglese Saxton-Diamond.

BdfQqX4CAAE_KJb

Nei 470 uomini (30 iscritti) in testa i francesi Bouvet (1-1). 16.Pilati-Rubagotti; 25.Sivutz Kosuta-Farneti. Tra le donne guidano le austriache Vadlau-Olgar. Nei 49er FX (34 barche) una prova disputata con Giulia Conti e Francesca Clapcich terze. In testa la finlandese Ruskola. Tra i 49er uomini (34 barche) conducono gli austriaci Bildstein-Hussi. 22.Tita-Cavalli (25-15).

Nei 28 RS:X maschili doppietta del greco Kokalanis, mentre Mattia Camboni inizia con un buon sesto posto (8-6). Bene anche Daniele Benedetti, ottavo. 12.Marcantonio Baglione. Tra gli RS:X donne (21 iscritte) ottima Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle) che vince l’unica prova disputata. Bene anche Vronica Fanciulli, sesta, e Laura Linares, ottava. Nei Laser (90 partenti) due prove disputate con in testa l’inglese Burton (1-1) davanti al cipriota Kontides (storica medaglia d’argento per il suo Paese a Weymouth 2012).  Tra gli italiani: 15.Coccoluto; 18.Marrai; 28.Spadoni; 35.Strazzera.

http://mocr.ussailing.org/

 

Miami, USA- L’ISAF Sailing World Cup delle classi olimpiche riprende da Miami, dove dal 25 gennaio al primo febbraio si terrà la seconda tappa dopo quella disputata in dicembre a Melbourne. Sono iscritti 580 velisti da 50 nazioni. Nutrita la partecipazione italiana, con 30 velisti iscritti.

Da segnalare nei Nacra 17 (33 iscritti) Gabrio Zandonà e Giulia Zappacosta, che si uniranno a Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri e a Federica Salvà-Francesco Bianchi. Nei Finn (41 barche) l’armatore Lanfranco Cirillo si è tolto la soddisfazione di iscriversi, portando però a Miami il suo pupillo Michele Paoletti ed Enrico Voltolini (Fiamme Gialle).

Laser in regata a Miami
Laser in regata a Miami

Nei 98 Laser regateranno Francesco Marrai, Giovanni Coccoluto, Alessio Spadoni, Marco Gallo, Enrico Strazzera. Tra i 53 Laser Radial femminili in regata Laura Cosentino e Silvia Zennaro.

Nei 49er (35 barche) sono iscritti Ruggero Tita e Giacomo Cavalli. Tra i 33 49er femminili FX Giulia Conti e Francesca Clapcich sono chiamate subito a un buon piazzamento. Nei 31 RS:X maschili regateranno Marcantonio Baglione, Mattia Camboni e Daniele Benedetti. Tra le 22 donne degli RS:X F attesa per le prove di Lura Linares, Flavia Tartaglini e Veronica Fanciulli.

Tra i 31 470 maschili regatano Sivitz Kosuta-Farneti e Pilati-Rubagotti. Nessuna italiana tra i 10 470 femminili. In regata anche le classi paraolimpiche 2.4, Skud 18 e Sonar.

http://mocr.ussailing.org

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here