SHARE

Roma- È stata presentata questa mattina a Roma l’VIII edizione del Big Blu-Salone Internazionale della Nautica e del Mare, la fiera espositiva dedicata alla piccola e media nautica in Italia in programma alla Fiera di Roma dal 12 al 16 febbraio.

A prender parte alla manifestazione sarà un centinaio di aziende (le iscrizioni sono ancora aperte), di cui 81 registrate alla Camera di Commercio del Lazio. A queste si aggiungeranno le Federazioni, le associazioni dilettantistiche, i tour operator specializzati e le aziende che forniscono materiale tecnico e servizi per le singole discipline, le società e gli enti che organizzano eventi sportivi, le società di diving. In tutto, secondo i pronostici degli organizzatori, dovrebbero essere oltre 500 espositori.

Un momento della conferenza stampa di presentazione dell'VIII edizione del Big Blu, in programma dal 12 al 16 febbraio alla Fiera di Roma
Un momento della conferenza stampa di presentazione dell’VIII edizione del Big Blu, in programma dal 12 al 16 febbraio alla Fiera di Roma

Tra le novità presentate dai cantieri c’è I.C.Yacht con il suo Aquilia, Selva con un nuovo battello pneumatico, Honda Marine con i motori ad alta tecnologia, Suzuki Marine con un vasto spazio dedicato alle competizioni motonautiche e  Karnic con il ritorno sul mercato Italiano. Unioncamere Lazio sarà ancora patrocinante dell’evento a riprova dell’impegno associativo sul comparto nautico, quale settore trainante dell’economia regionale.

«Proponendosi come evento a 360 gradi dedicato alle passioni e alla cultura del mare BIG BLU è senza dubbio la manifestazione che meglio interpreta e rappresenta il complesso degli aspetti e dei mercati che compongono la grande economia del mare», dichiara  Mauro Mannocchi, Amministratore Unico di Fiera Roma. Gli ha fatto eco Marta Leonori, assessore del Comune di Roma per le Attività Produttive: “Il Big Blu è la giusta occasione per discutere di tre differenti temi: nautica ed economia, ambiente e turismo, ruolo di Roma nel Mediterraneo”. E proprio la voce “turismo” è oggi la più dolente per la Capitale: solamente il 3% degli stranieri usufruisce degli oltre 400 km di costa laziale.

Cinque i giorni a disposizione per visitare il Salone: il mercoledì dell’inaugurazione sarà un Open Day e il biglietto per “imbarcarsi” sarà gratuito per tutti. Per la prima volta Big Blu aprirà anche in orario serale, nei giorni di venerdì e sabato dalle ore 19.00 fino alle 22.00. In questo orario sarà tra l’altro possibile entrare gratuitamente.
Oltre ad esporre le novità, Big Blu si conferma anche come fulcro di approfondimenti sulle tematiche legate al mare, con i le tematiche sviluppate sul palco di “Blue Planet Economy”, al Padiglione 6.

Diversi gli argomenti in programma: dalle problematiche fiscali, affrontate da Assonautica Romana, alla formazione professionale nei “mestieri del mare”, dagli adempimenti per le associazioni dilettantistiche nella vela alla riqualificazione della cantieristica minore con impiego di materiali non inquinanti. Si parlerà anche turismo nautico, prodotti ittici e alimentazione, con la dieta Pitagorica, di sicurezza, di kayak fishing e verranno presentate novità librarie. Domenica pomeriggio, la consegna del Pelagos Prize per l’innovazione e i progetti di start up nel settore della Blue Economy.

© FRANCESCO VIGNALI  ZAC
© FRANCESCO VIGNALI ZAC

Fun Zone è la speciale area tematica che ospita le attività sportive e l’interattività in ambiente acquatico e marino. Saranno presenti le Federazioni, le associazioni dilettantistiche, i tour operator specializzati e le aziende che forniscono materiale tecnico e servizi per le singole discipline, le società e gli enti che organizzano eventi sportivi.

Anche quest’anno la Federazione Italiana Vela parteciperà un’esposizione di numerose barche a vela, più di 40, tra derive, multiscafi e piccoli monotipi. I visitatori troveranno anche istruttori federali e un’area dedicata a presentazioni, incontri, premiazioni e dibattiti.  All’interno delle Fun Zone ci sarà una spiaggia con campi per il beach tennis e il beach volley,

I visitatori potranno provare anche i simulatori di voga grazie alla Federazione Italiana Canottaggio, presente con allenatori federali. Sarà possibile provare l’attività sportiva del canottaggio grazie a dei remergometri.

Per la prima volta parteciperà la Federazione Italiana Dragon Boat, che esporrà una grande canoa di origine cinese, riconoscibile per il particolare tamburo che scandisce il ritmo di voga, appunto, il Dragon Boat.

Rinnovato il sodalizio con SubinItaly, vivace kermesse sulla subacquea del centro-sud Italia. Nei cinque giorni all’insegna della passione per le profondità marine, più di 150 realtà, due piscine, dibattiti scientifici e tecnici, accoglieranno i visitatori in un’unica grande comunità in un’area decorata come un reef.

Per la consacrazione definitiva del Big Blu sarebbe auspicabile che la fiera riuscisse a esporre le novità anche in acqua. Ne è consapevole Cesare Pambianchi, presidente di Assonautica Romana, che si augura di “poter programmare quanto prima la costruzione della darsena sul Tevere per l’arricchimento della manifestazione”.

http://www.big-blu.it

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here