SHARE

San Francisco, USA- E alla fine anche Jimmy Spithill tornò nella ricca casa Oracle. Il timoniere australiano, che è stato al timone di USA 17 nella Coppa del 2010 e in quella del 2013, ha annunciato ieri di aver rinnovato il suo contratto con il team guidato da Russell Coutts con il budget di Larry Ellison.

James Spithill
James Spithill

Il destino di Spithill, che ricordiamo ha vissuto una carriera tutta interna all’America’s Cup sin dall’esordio con Young Australia nel 1999-2000, era sembrato “mobile” dopo che Russell Coutts, forte della vittoriosa rimonta contro ETNZL aveva riconquistato la massima fiducia del proprietario del team Larry Ellison. Ora, invece, arriva la conferma all’interno del team più ricco del pianeta a caccia di una terza vittoria personale in Coppa.

“C’erano alcune ottime offerte sul mercato”, ha detto Spithill, “ma alla fine dei giochi, senza Russell e Larry io non sarei arrivato qui”. Oracle Team USA ha ache annunciato che nei prossimi giorni saranno resi noti altri membri del sailing team, che già aveva annunciato la conferma del fuoriclasse aussie Tom Slingsby.

Per i dettagli del Protocollo, invece, pare che dovremo attendere il mese di marzo. Secondo quanto risulta a FareVela, lunedì scorso si è svolta già una prima riunione dei progettisti a SF, al lavoro sulla bozza della nuova Stazza. Sul mercato progettisti, da segnalare che Oracle avrebbe sottratto a Team New Zealand due elementi chiave come Hal “Guppy” Youngren e Len Imas, tutti specialisti VPP, CFD, aero e idrodinamica, dopo aver perso Michel Kermarec passato ad Artemis.

Da Cagliari, intanto, giunge la notizia che Luna Rossa ha iniziato i lavori di allestimento della sua nuova base al Molo Sabaudo.

2 COMMENTS

    • Del team inglese se ne sta occupando Ben Ainslie, non Spithill. A oggi Ainslie non ha ancora comunicato di aver trovato il budget e il tempo passa. Un saluto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here