SHARE

Marina di Carrara- Prima giornata di apertura del Seatec 2014 a Carrara Fiere. La rassegna di tecnologie, subforniture e design nautico riservata agli operatori e agli utenti registrati sta facendo registrare una buona affluenza di addetti ai lavori, provenienti anche da altri Paesi. 448 i marchi esposti, di cui 153 stranieri in rappresentanza di 26 Paesi.

SEATEC si tiene unitamente a Compotec (Compositi e tecnologie correlate) e a YARE (Yacht After Sales & Refit Experience) l’area dedicata alla sezione refitting in cui le aziende espositrici hanno la possibilità di incontrare gli oltre 110 comandanti in visita al Salone ma anche al sistema della nautica toscana,

Uno dei padiglioni del Seatec oggi pomeriggio. Foto FareVela
Uno dei padiglioni del Seatec oggi pomeriggio. Foto FareVela

Domani alle ore 14, nell’Area Eventi del Padiglione E (corsia 39), proprio di fronte allo Stand di FareVela, è prevista la conferenza in cui presenteremo Giancarlo Pedote e la sua splendida partecipazione con Prysmian alla Transat 650 2013. Lo skipper fiorentino parlerà anche dei suoi programmi futuri nel settore della regata oceanica.

Un dettaglio dello stand di FareVela. In primo piano il waterproff case LifEdge per iPad della ScanStrut, uno dei molto accessori vicibili al Seatec
Un dettaglio dello stand di FareVela. In primo piano il waterproff case LifEdge per iPad della ScanStrut, distribuito dalla A Bordo Group Srl

Il Seatec resta aperto sino a venerdì 7 febbraio (apertura ore 10-18).

A inaugurare il Seatec 2014 è stato il presidente della regione Toscana Enrico Rossi. Accompagnato dal Sindaco di Carrara Angelo Zubbani con Fabio Felici e Paris Mazzanti, presidente e direttore di CarraraFiere, Rossi ha poi compiuto un lungo giro fra gli stand del salone. È stata una presa di contatto che ha permesso al presidente di intrattenersi con gli espositori e di avere una visione molto dettagliata non solo di quanto viene presentato nel salone ma anche delle valutazioni degli imprenditori presenti.

“La Toscana è, e resta, una regione leader nel settore della nautica”, ha detto tra Rossi incontrando la stampa, “e nonostante la crisi, che non risparmia nessuno, il settore mantiene sulla nostra costa il suo cuore internazionale. Importanti cantieri navali, che producono gli yacht più belli del mondo, una rete dei porti sempre più competitiva e un indotto qualificato e innovativo sono la nostra forza. Questa edizione di SEATEC offre l’immagine di un comparto che guarda al futuro con la convinzione che si possa invertire la tendenza puntando sulla valorizzazione dei saperi radicati e su un know how che rende vincente il territorio. La regione continuerà a restare vicina e guardare con la massima attenzione questo segmento del made in Italy che, attraverso i suoi imprenditori ci ha dato l’impressione che si possa invertire la tendenza degli ultimi anni.”.

In esposizione i progetti vincitori della XI edizione del concorso internazionale di design di imbarcazioni da diporto “M.Y.D.A. – Millennium Yacht Design Award”. Tra i progetti premiati quello velico dell’Airo di Tatu Henell, Oliver Lehtonen, Karoliina Paulus. Una deriva a foil che è stata premiata per la “Pregevole densità di elementi progettuali. Lo studio soddisfa la fruizione, le aspettative estetiche e le esigenze di trasportabilità”.

L'Airo
L’Airo

www.sea-tec.it

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here