SHARE

Riva di Traiano- Crescono ancora le iscrizioni alla Roma per 1, la prima edizione della regata in solitario sul percorso Riva di Traiano-Lipari e ritorno, per un totale di 535 miglia. Con l’iscrizione di Giacomo Sabatini e Pierpaolo Ballerini sono saliti a 11 i solitari già formalmente iscritti alla regata.

Pierpaolo Ballerini sarà alla partenza con la sua Azuree 33, e “sua” non è una parola gettata al vento visto che è stato il responsabile di progetto di questa barca, con la quale si è già cimentato in una solitaria di 100 miglia a Riva di Traiano nello scorso settembre, il Trofeo Mikael Tamantini.

Giacomo Sabbatini
Giacomo Sabbatini

Giacomo Sabbatini, nato a Fermo, nelle Marche, è un classe ‘90 e quindi uno dei più giovani solitari italiani, preveniente dalla nuova generazione di ministi che sta andando bene in Oceano. Nella Mini Transat del 2011 è stato fermato nel corso della seconda tappa dall’urto con uno dei tanti container/spazzatura che infestano tutti i mari del mondo, ma ha avuto la soddisfazione di vincere nello stesso anno la Sanremo Mini Solo, la più importante regata italiana di classe in solitario.

“Sabbatini è un concorrente temibile a bordo di una barca performante. Sicuramente sarà tra i protagonisti, così come Ballerini”. Queste le parole del presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino alla notizia dell’iscrizione. “Vedo tanto entusiasmo”, continua Farassino, “sia da parte degli atleti sia da parte delle istituzioni e questo ha spazzato via in pochissimi giorni qualsiasi preoccupazione legata d una nuova ed importante iniziativa come questa. Ad esempio non so ancora quanti saranno i partecipanti al corso obbligatorio per la gestione del sonno, ma sicuramente avremo la necessità di chiudere le iscrizioni o istituire un secondo corso, tante sono le iscrizioni”.

Giacomo Sabbatini e Pierpaolo Ballerini si aggiungono ai già iscritti Valerio Brinati, Matteo Miceli, Hugues Le Cardinal, Enzino Donadio, Isidoro Santececca, Riccardo Capociuchi, Mario Girelli, Carlo Podestà e Alessandro Fiordiponti.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here