SHARE

Punta Ala- Interessante l’idea dello Yacht Club Punta Ala per la stagione velica 2014. STiamo parlando del Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello, manifestazione d’altura riservata a squadre di club in programma a Punta Ala dal 5 all’8 giugno che è stata presentata questa mattina a Roma.

Organizzata dallo Yacht Club Punta Ala, con il supporto degli sponsor Prysmian e Celadrin by Pharmanutra, questa prima edizione del trofeo internazionale a squadre istituito in memoria di Bruno Calandriello, fondatore e storico Presidente del club di Punta Ala scomparso nell’aprile dell’anno scorso, è stata presentata presso il Palazzo del CONI di Viale Tiziano, nel corso di una conferenza stampa a cui erano presenti tra gli altri gli ideatori dell’evento Alessandro Masini e Filippo Calandriello, rispettivamente Presidente e Direttore Sportivo dello YCPA, e l’ Amministratore Delegato dello sponsor Pharmanutra Roberto Lacorte.

 

Altura in regata a Punta Ala. Foto Taccola
Altura in regata a Punta Ala. Foto Taccola

Durante la conferenza è stata presentata nel dettaglio la formula della manifestazione, che ha avuto fin da subito degli ottimi riscontri tra i circoli velici contattati (presenti in grande numero all’appuntamento al CONI) e che richiama le prime edizioni della Settimana delle Bocche, la storica competizione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda che inizialmente era riservata, appunto, a squadre di Yacht Club. I team saranno quindi formati da tre imbarcazioni d’altura (due con certificato di stazza IRC e una con certificato ORC) e si affronteranno in una tre giorni di regate che prevede sia prove a bastone (venerdì 6 e domenica 8 giugno) che costiere (sabato 7), per concorrere all’assegnazione del Trofeo Challenge Bruno Calandriello, che verrà consegnato al circolo vincitore. Le singole barche potranno inoltre gareggiare anche per la conquista di altri due Trofei, il Trofeo Celadrin (per il primo classificato overall IRC) e il Trofeo Prysmian (per il primo classificato overall ORC), oltre che per il Trofeo 151 Miglia-Gavitello d’Argento, risultato di una combinata con la regata d’altura 151 Miglia, al via il 30 maggio da Livorno, con arrivo proprio a Punta Ala.

Negli stessi giorni dello Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello, infine, le barche stazzate ORC International potranno iscriversi anche singolarmente al Trofeo Gavitello d’Argento, prova valida come selezione per il Campionato Italiano Assoluto d’altura, in programma alla Marina di Loano nel mese di luglio.

“Il forte senso di appartenenza al proprio circolo ha caratterizzato la vita di Bruno Calandriello, che del nostro club è stato fondatore e leader per tutta la sua vita”, ha dichiarato il Presidente dello YCPA Alessandro Masini. “Per questo abbiamo deciso di dedicargli l’evento più importante della nostra stagione agonistica, ideato secondo una formula, la sfida tra circoli, in perfetta sintonia con il suo spirito sportivo. Questa regata è nata per valorizzare al massimo il legame tra armatore, equipaggio e club, punta a far emergere l’orgoglio di scendere in acqua con addosso i colori e la storia del proprio circolo, di fare squadra nella sfida, di vivere la vela e le regate con uno spirito nuovo e allo stesso tempo tradizionale, nel segno delle grandi competizioni tra yacht club che hanno caratterizzato la storia della vela agonistica”.

www.puntalagavitello.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here