SHARE

Roma- L’8 marzo è stata la festa della donna. Per celebrare il giorno dedicato alla donna, la Libreria Il Mare (via del Vantaggio 19 a Roma) propone diverse letture incentrate su veliste audaci, surfiste spericolate, esploratrici avventurose, canoiste esperte, biologhe e cartografe innovatrici, e poi ambientaliste, giornaliste, scrittrici, fotografe.

Ecco alcuni titoli che possono stuzzicare la vostra curiosità:cover_il_mare3_Layout 1Mare intorno a noi” di Rachel Carson: è uno dei più importanti e fortunati libri scritti sul mondo naturale. Ha venduto oltre un milione di copie e occupato i primi posti della lista dei best seller del New York Times per ottantasei settimane consecutive; è stato tradotto in 28 paesi, ha ispirato un film premiato con l’Oscar e ha vinto il National Book Award e il John Burroughs Medal. L’autrice, Rachel Carson – madre e simbolo del moderno movimento ambientalista – ha scelto come protagonista assoluto il mare, con la sua origine ed evoluzione. Attraverso un linguaggio semplice e poetico, descrive le montagne e i canyon sommersi, il rapporto che nei secoli l’uomo ha avuto col mare, gli effetti dei venti, delle onde, fino a oltrepassare i limiti della nostra immaginazione raccontando il modellamento delle rocce liquide che fluttuano nelle grandi maree.

 

 

nessun-orizzonte-e-troppo-lontano_31531Nessun orizzonte è troppo lontano” di Arnesen Liv, Bancroft Ann, Dahle Cheryl: nell’inverno 2000-2001 due donne intrapresero un viaggio storico. Sarebbero state le prime esploratrici ad attraversare l’Antartide, a piedi, senza cani e con il solo aiuto di sci trainati a vela. Ann, americana di 45 anni, e Liv, quarantasettenne norvegese, avanzarono per tre mesi sul ghiaccio, a temperature che scendono fino a 37 °C sotto zero, trascinando per 3800 chilometri due slitte in fibra di vetro lunghe più di un metro e ottanta e pesanti 125 chili, su un terreno accidentato e pieno di crepacci, e con l’incubo di non riuscire ad arrivare alla meta finale prima che calasse su di loro il buio dell’inverno polare.

 

 

tra-due-mari-tra-due-mondi_39296Tra due mari, tra due mondi” di Catherine Chabaud: l’autrice è la prima e unica donna ad aver compiuto due volte il giro del mondo a vela in solitario, senza scalo, senza assistenza. In questo libro avvincente racconta del suo secondo giro del mondo, dei quattro anni intensi di preparazione, una vita carica di emozioni. Dopo il suo primo Vendée Globe, Catherine Chabaud ha disputato la Rotta del Rhum, la regata del Giro dell’Europa, il Fastnet, la transat Jacques Vabre e la transat inglese Plymouth-Newport. Due partecipazioni alla Solitaria del Figaro, vincitrice del Mini Fastnet, più volte al Giro della Francia, 13 traversate dell’Atlantico di cui 4 in solitario. Tante avventure al largo in una vita aperta a tutti gli orizzonti.

 

 

 

luciana-civico-una-faccia-da-schiaffi-negli-abissi_38837Luciana Civico, una faccia da schiaffi negli abissi” di Fabio Vitale: 1962, il pionierismo subacqueo è ancora nel vivo delle sue vicende. Personaggi strani a mezza via tra avventurieri del mare e appassionati sportivi intrecciano le loro storie con quella di una ragazzina di 23 anni che dal nulla diventa campionessa del mondo di immersione ad aria. Sarà l’inizio di una grande storia d’amore con un uomo eccezionale ma difficile, l’inizio di una vita vissuta pericolosamente.

 

 

 

vita-con-il-vento_11180Vita con il vento” di Alessandra Sensini e Stefano Vegliani: Cosa rende una giovane donna dagli occhi chiari, i capelli ricci e un largo sorriso una campionessa olimpionica di windsurf, con quattro medaglie e un ricco palmarès? Immaginate mare e vento dappertutto. Un talento naturale per lo sport e una grande determinazione. Un carattere in apparenza schivo, ma in realtà giocoso e forte. Una vita trascorsa tra la Maremma e il mondo, una tappa dietro l’altra, una medaglia dietro l’altra, obbiettivi centrati e altri che sfuggono tra le dita. La vita di Alessandra Sensini, nel pieno dei suoi quarant’anni, sembrerebbe facile da raccontare, se solo fosse tutta qui. Se dietro il suo percorso non ci fossero lei, le sue delusioni, l’ansia e la preoccupazione di non farcela, le sue aspirazioni, i sogni di ragazza e la forza di non permettere a niente e a nessuno di cambiarla o decidere per lei. Vissuto ai massimi livelli, lo sport impone severità e rinunce, con il rischio di trasformare la passione di una vita in un lavoro come gli altri. Ma se la passione riesce a rimanere intatta, può regalare un grande senso di libertà. Ecco perché la sua storia – scritta insieme a Stefano Vegliani – non è solo la storia di un’atleta, ma la storia di un percorso interiore che l’ha portata a molte vittorie entusiasmanti e ad alcune sconfitte.

caccia-a-emy_7212Caccia a Emy” di Federica Fantozzi: Un’avventura tra i ghiacci, al largo delle isole Svalbard a meno di mille chilometri dal polo nord: una baleniera-ombra insegue una balena, mentre un’imbarcazione di ambientalisti tenta di salvarla. Un’operazione di routine diventa in pochi istanti una tragedia. La vecchia baleniera vira con la velocità di un offshore, il suo scafo rinforzato squarcia la Misty Rider, per i membri dell’Earthpride a bordo non c’è niente da fare. Una mitragliatrice affonda le scialuppe di salvataggio abbandonando i superstiti nelle gelide acque del Circolo Polare Artico. In una Oslo ordinata e indifferente due ragazze cercano di scoprire le ragioni di quella caccia spietata: Maddie, avvocato senza passione e fidanzata senz’amore, e Courtney, attivista dell’organizzazione ambientalista Earthpride. Si muovono in bilico tra le manovre ciniche del governo norvegese, disposto a chiudere tutti e due gli occhi sulla , e quelle burocratiche dei vertici di Earthpride, ormai pronti a inserirsi nel sistema che una volta combattevano.

http://www.ilmare.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here