SHARE

Saint Tropez – Con la fine dei campionati invernali la flotta IRC e ORC che fa base in Mediterraneo inizia a pensare alla stagione delle lunghe: il programma è vario e gli appassionati ne avranno, da nord a sud, per tutti i gusti. L’inizio però è dedicato ai “duri e puri” dell’altura con la 900 Nautiques de Saint Tropez, start il 22 marzo, la prova offshore più lunga che si corra in Mediterraneo: una regata dedicata alla stazza IRC, giunta alla quinta edizione. Una prova che l’anno scorso ha messo a dura prova equipaggi e barche con una sciroccata epica, dalla quale uscì vincitore proprio un equipaggio italiano, quello del Class 40 Medigest con skipper Susanne Beyer, aggiudicatosi la prova in tempo reale e in compensato.

Il Class 40 Medigest affronta la sciroccata dell'ultima edizione
Il Class 40 Medigest affronta la sciroccata dell’ultima edizione

Quest’anno il comitato organizzatore della SNST ha deciso di spostare la partenza dal 2 al 22 marzo, per andare incontro a un clima più mite ma le difficoltà tecniche del percorso restano identiche. Due le opzioni di rotta, la cui scelta verrà comunicata solo nell’ultimo breafing in base alle previsioni meteo: la prima prevede, dopo la partenza da Saint Tropez, la Sardegna e la Corsica da lasciare a sinistra, poi il passaggio di Ponza prima dell’arrivo ancora nella cittadina della Costa Azzurra. La seconda opzione prevede rotta su Minorca, da lasciare a sinistra, poi passaggio al sud della Sardegna e arrivo a Saint Tropez lasciando la Corsica a sinistra. Il Comitato si riserverà il diritto, sempre in base alle condizioni, di invertire il senso di rotazione su un determinato percorso.

La regata è a numero chiuso, massimo 20 iscritti, e prevede un premio di 2000 euro al vincitore in tempo reale, 2500 per il vincitore in tempo compensato di ogni classe, 1500 al secondo, 500 al terzo.

Il Class 950 Pegasus che ospiterà Fare Vela
Il Class 950 Pegasus che ospiterà Fare Vela

Fare Vela vi racconterà questa regata direttamente on board sull’Akilaria Class 950 Pegasus, progetto Marc Lombard, di Piero Boerio e Francesco Conforto. Pegasus, sostenuto da Eventi a Vela e Yacht Club Verona, è reduce dal terzo posto in reale e quarto in compensato dell’ultima edizione. Attualmente sono 13 le barche iscritte, che si sfideranno su questo percorso dal grande fascino: segnaliamo la presenza del VOR 70 SFS che avrà come skipper il grande Lionel Pean. Tra i favoriti per la vittoria in compensato il Figaro 2 Lafont Presse di Mathieu Girolet, che partecipa alla 900 in doppio per preparare la barca in vista della Solitaire du Figaro.

http://www.societe-nautique-saint-tropez.fr/

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here