SHARE

Alameda, USA- Loick Peyron resta con Artemis Racing. Il velista francese, con un curriculum eccezionale nella course au large con i multiscafi oceanici ma sempre pronto anche a misurarsi con le nuove sfide tecnologiche, è stato confermato dal team di Torbjiorn Tornqvist con una doppia veste: membro del design team e uno dei timonieri del prossimo AC62.

Loick Peyron in tenuta da velista AC
Loick Peyron in tenuta da velista AC

L’istrionico Peyron, che ricordiamo aveva già portato il suo AC45 francese alla vittoria nelle AC World Series di Venezia 2011 e si è cimentato spesso con Moth e simili, ha così commentato: “Sono stato coinvolto in due America’s Cup, ma sempre solo per l’anno finale della campagna. Ciò che di positivo c’è oggi è che sono nel team proprio come mi piace, all’inizio dei giochi, quando c’è un foglio bianco e le teste di tutti si spremono con eccitazione. Con Alinghi ho avuto la possibilità di trascorrere i 12 mesi finali con un team che aveva dominato l’America’s Cup per diversi anni; e con Artemis Racing, mi sento come di essere parte di un team che sarà la forza dominante per il futuro”.

Peyron era in effetti stato chiamato da Alinghi nell’ultimo anno della Coppa numero 33 a Valencia, quella controversa tra il cat gigante e il trimarano ad ala rigida di Oracle, per poi aiutare un Artemis in difficoltà negli ultimi mesi di campagna. Adesso, con Nathan Outteridge come skipper, il team multinazionale di matrice svedese punta a essere uno dei protagonisti.

www.ArtemisRacing.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here