SHARE

Marina di Scarlino- Il 2k Team Race sbarca anche al Club Nautico Scarlino. Giovani e meno giovani, provenienti da diversi circoli della II Zona, molti dei quali atleti attivi sulle derive o sull’altura, si sono dati ritrovo al Marina di Scarlino per provare l’emozione e il divertimento del team race. L’inizio del clinic è stato in aula, attraverso l’analisi del formato del team race, per poi entrare nel vivo delle strategie di attacco e difesa e dell’appendice dedicata alla regate a squadre del regolamento di regata.

I First 750 del CNS durante il Clinic di 2k TeamRace
I First 750 del CNS durante il Clinic di 2k TeamRace

Una buona parte della lezione in aula è stata dedicata al concetto di team e alla necessità di stabilire una sinergia tra i due equipaggi, membri dello stesso team. La scelta, ad esempio, del “nome di battaglia” ha rappresentato un laboratorio interessante per testare le dinamiche interne al gruppo. “Gazzura”, “Supertirreno” e “Pettorina” i nomi scelti.

Ma il bello si è visto in acqua, quando, su un campo brevissimo, il corpo a corpo di due imbarcazioni contro due ha creato, sin dalla prima regata di allenamento, un’atmosfera giocosa e adrenalinica. Senza quasi prendere fiato, i tre team partecipanti, ciascuno composto da due equipaggi da quattro persone, si sono affrontati in una serie di round-robin per l’intera giornata di sabato. Dopo una giornata di regate di allenamento, già dalla mattina di domenica è stato evidente come i membri di ciascuno dei tre team si fossero aggregati e avessero acquisito consapevolezza di essere “una squadra”.

La domenica, nonostante le condizioni-meteo fossero piuttosto impegnative (Libeccio fino a 28 nodi), grazie al ridosso naturale delle Costiere di Scarlino è stato possibile andare avanti con il programma del clinic, concentrandosi soprattutto su obiettivi specifici, assegnati ai diversi team.
L’interessante raduno si è concluso in aula, con l’assegnazione di esercizi e suggerimenti per impostare l’allenamento presso i propri circoli.

Insieme a numerosi giovanissimi velisti toscani, anche un team genovese e, tra i più accaniti partecipanti anche il Presidente del Comitato II Zona FIV, Giuseppe Lallai e i consiglieri zonali Giorgio Friso, Massimo Segnini e Alessandro Testa. L’evento è stato organizzato dal Club Nautico Scarlino e dal Comitato II Zona FIV, con la docenza dell’istruttore e arbitro internazionale Luigi Bertini.

www.clubnauticoscarlino.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here