SHARE

Bari- Si è concluso ieri, con un inconsueto fine settimana di regate, il XV Campionato Invernale d’Altura “Città di Bari”.  Sabato e domenica si sono disputate le due giornate del XXVII Trofeo Domingo Milella, organizzato dalla sezione barese della Lega Navale Italiana, quest’anno anche circolo coordinatore del campionato.
A spuntarla al termine delle quattro prove previste dal bando di regata è stata Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion) con al timone Ugo Giordano (LNI Procida).

“Al momento la scelta di accorpare due giornate del campionato in un solo fine settimana, per andare incontro alle esigenze degli armatori, si è rivelata vincente”, ha spiegato Marcello Zaetta, presidente della LNI Bari. E le condizioni meteo hanno certamente aiutato, visto che ci hanno consentito di portare a termine tutte le quattro prove previste.

Minialtura in regata a Bari. Foto CUS Bari
Minialtura in regata a Bari. Foto CUS Bari

Nella giornata di sabato il vento si è fatto attendere. Nonostante le imbarcazioni fossero tutte schierate sul campo di regata, non è stato possibile dare il segnale di partenza previsto alle 10.30 per la mancanza di vento. Dopo circa due ore si è arrivato vento da Levante con una intensità di circa 5 nodi, ritenuta accettabile dal Comitato di Regata per dare il via alla prima prova. Una scelta che si è rivelata vincente, visto che dopo la prima prova il vento ha iniziato a soffiare da scirocco, aumentando di poco l’intensità. Tutti gli equipaggi iscritti sono riusciti così a portare a termine le due prove e un bel sabato di vela e mare.

Tutta un’altra storia, invece, domenica mattina: il vento non si è fatto attendere toccando punte di 18 nodi da sud.

Al termine delle due giornate la classifica overall del XXVII Trofeo Domingo Milella vede al comando della classe altura Morgan IV di Nicola De Gemmis, seguita da Exprivia Luduan di Giovanni Sylos Labini (CV Bari) e Scricca (CV Bari) di Gianfranco Cioce, entrambe timonate dai loro armatori.

Tra i minialtura, invece, prima That’s Amore di Lino Lattanzi (CV Ondabuena), timonata da Alberto Lategola (CV Bari). Seconda Extravagance di Giuseppe Pannarale (LNI Bari) e Yellow Bee di Andrea Algardi (CN Bari).
Andando a sbirciare le classifiche del XXVVII Trofeo Milella, nella classe regata al comando troviamo ancora Morgan IV, seguita da Expivia Luduan e Neo (CV Bari), timonata dal suo armatore Paolo Semeraro.

Tra i crociera/regata primo posto per Scricca. Secondo posto per Giorgio I di Antonio Rinaldi (LNI Manfredonia), seguita da Soft di Giobbe Graziano (Cus Bari).

Nella classe grancrociera si è imposta Orione di Nunzio Pio Bellincontro (LNI Bari) con al timone Salvatore Cervellieri (LNI Bari), seguita da Filippo I (CN Bari) e timonata da Salvatore Sforza (CV Bari).

Tra i Surprise, invece, guida il gruppo Nellaria di Vito Laforgia (CN Bari), timonata da Fabrizio Buono (CV Bari). Argentina di Francesco Lorusso (CN Bari) è seconda, mentre al terzo posto si piazza Gamberetto di Alberto Lorusso (CN Bari).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here