SHARE

Tenerife, Spagna- E’ allarme in Atlantico per la scomparsa di un velista di origine olandese. Sono trascorsi più di 60 giorni da quando il navigatore solitario Sietse Hagen ha lasciato il porto di Tenerife per attraversare l’Oceano Atlantico e raggiungere i Caraibi a bordo del suo Pokerface, un Gib’Sea Flush Poker di 27 piedi equipaggiato comunque per questo genere di navigazioni.

il Gib'Sea Flush Poker Pokerface, di cui si sono perse le tracce il 15 gennaio scorso in Atlantico
il Gib’Sea Flush Poker Pokerface, di cui si sono perse le tracce il 15 gennaio scorso in Atlantico

Era il 15 gennaio 2014 e da allora i familiari non hanno più ricevuto alcuna sua notizia. La guardia costiera olandese ha diramato un comunicato ufficiale invitando chiunque avesse notizie di entrare immediatamente in contatto con loro o con le autorità locali.

Il velista olandese disperso Sietse Hagen
Il velista olandese disperso Sietse Hagen

Un navigatore con molte miglia alle spalle, esperto in navigazioni oceaniche. Così lo descrive chi lo conosce e ha navigato con lui. Da quanto apprendiamo il suo Pokerface, riconoscibile per lo sprayhood fisso e la poppa dipinta di nero, non aveva a bordo alcuna radio SSB o telefono satellitare. Un’imprudenza per chi decide di andar per mare, soprattutto quando si tratta di oceani.

La poppa di color nero di Pokerface
La poppa di color nero di Pokerface

2 COMMENTS

  1. Tralasciando la dimensione della barca e il cantiere, trovo veramente molto imprudente e fatale a questi punto non aver equipaggiato la barca con una misera radio SSB, inoltre in questo genere di navigazioni il minimo è avere a bordo un EPIRB, navigatore esperto..?? Lo definirei piuttosto un arrogante presuntuoso senza umiltà verso il mare, scusatemi. In tutti i casi spero per lui che si sia salvato in qualche modo…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here