SHARE

Riva di Traiano – Partirà il 6 aprile da Riva di Traiano l’edizione 2014, organizzata da CNRT, della RomaXTutti, RomaX2, quest’anno aperta per la prima volta anche ai velisti solitari, che si potranno confrontare sul difficile percorso di 530 miglia, Riva-Ventotene-Lipari-Riva. Per gli equipaggi meno esperti che vogliono comunque confrontarsi con l’altura, percorso ridotto sulla RivaXTutti-RivaX2, Riva-Ventotene-Riva.

Il percorso della RomaX1, RomaXTutti e RomaX2
Il percorso della RomaX1, RomaXTutti e RomaX2

A oggi sono 57 gli iscritti nella varie categorie, di cui 17 per la RomaX1. Tra questi non poteva mancare anche Pietro D’Alì, presenza abituale in questa regata, che parteciperà con il Figaro 2 Scusami le Spalle. La concorrenza sarà più che agguerrita, con la presenza di Giancarlo Simeoli e Sergio Frattaruolo con i Class 40 Areonautica Militare e Extreme Sail Academy, e Matteo Miceli con l’Este 40 Eco, solo per citare alcuni dei velisti presenti nella folta entry list. Una RomaX1 che promette quindi, sin da questa sua prima edizione, un alto tasso tecnico, e punta a diventare un riferimento per l’altura in solitario in Mediterraneo.

Nella RomaXTutti da tenere d’occhio lo Swan 42 Mandolino di Martino Orombelli, già vincitore del Campionato Italiano Offshore nel 2013, con l’Open 42 Kuka Light di Franco Niggeler e il Cookson 50 Cippa Lippa di Guido Paolo Camucci che potrebbero giocarsi la vittoria in tempo reale. Tra i 19 equipaggi iscritti anche quello di Marco Nannini, con i velisti della sua scuola di vela a bordo del Class 40 con il quale lo skipper ha compiuto la Global Ocean Race.

Per la RomaX2 si registra il ritorno del Comet 41s Prospettica di Giacomo Gonzi, nella categoria dove punta a un buon risultato anche il Class 40 TWT UCOMM con Marco Rodolfi e Matteo Aguardo.

La RomaX1 sarà anche virtual: dal Pc o dal vostro smartphone, potrete attraversare con il vostro Class 40 virtuale la linea di partenza che sarà posta proprio alle stesse esatte coordinate di quella che gli skipper attraverseranno per lanciarsi nella popolare transtirrenica.Tutto sarà perfettamente identico alla realtà, a partire dal vento e dal meteo, che saranno riprodotti sullo schermo esattamente come dovrebbero essere in mare. E non mancheranno certo le emozioni di una virata o di una strambata, perché per tutto il tempo della regata dovrete sempre essere attenti ad aver su la vela giusta e a cambiarla per l’occasione. Ogni minimo errore vi farà perdere tempo e posizioni.

La RomaX1 segue in questo senso la tendenza delle principali prove d’altura internazionali, che per amplificare la loro dimensione social offrono la possibilità di partecipare all’avvincente regata virtuale.

http://www.romaper2.com/pub/new/

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here