SHARE

Fiumicino- Lo scorso week-end si è svolta la prima edizione del Trofeo dei Porti Imperiali, nome che testimonia l’antico rapporto che lega il territorio di Fiumicino al mare. Organizzata dal Circolo velico di Fiumicino, la regata era valida per la selezione al Campionato Italiano d’Altura che si svolgerà a Marina di Loano dal 9 al 13 luglio.

Alla manifestazione erano iscritte 38 imbarcazioni provenienti, oltre che dai porti di Ostia e Fiumicino, da Riva di Traiano, da Anzio e da Gaeta. Oltre alle regate, gli organizzatori hanno promosso delle visite guidate all’area archeologica dei Porti imperiali di Traiano e Claudio.

Il poco vento dello scorso fine settimana ha permesso lo svolgimento di solo tre prove, due sabato e una domenica.

La partenza del Trofeo Porti Imperiali organizzato da CV Fiumicino
La partenza del Trofeo Porti Imperiali organizzato da CV Fiumicino

La prima prova di sabato è partita con quasi due ore di ritardo rispetto alle istruzioni di regata. Infatti fino alle 12,40 il vento era instabile e troppo debole per permettere al comitato di dare il via alla prova. Alle ore 12,55, con sei nodi di vento proveniente da 240 gradi, sono iniziate le procedure di partenza. Durante la regata il vento è leggermente aumentato, concedendo ai partecipanti un seconda prova di giornata, prova che è stata interrotta alla seconda bolina per il vento in calo.

Domenica la situazione non è migliorata, concedendo agli organizzatori una piccola finestra di vento sui 6 nodi dai 210 gradi che ha permesso di effettuare un’unica prova.

Classe 2 si classifica primo Milù di Andrea Pietrolucci del CV, seguito da Vahinè / di Francesco Raponi del Circeo Y.V.C e da Kalima di Franco Quadrana del CVF.

Classe 3 al primo posto Nautilus Xanadu di Pino Stillitato del Nautilus Y. C, secondo posto per Splendida Stella di Paolo Cavalocchi della LNI Anzio, terzo classificato Non mollare mai di Paolo Fabrizi.

Classe 4 primo gradino del podio per Globulo Rosso di Alessandro Burzi del CN Caposele, seguito da Loucura Zen di Federico Roncone anche lui del CN Caposele  e da Mida di Alessandro porcelloni del CVF:

Classe 5 primo in classifica Purchipetola di Domenico Rega del CVF, al secondo posto Baralla di Lino Maviglia del CVF, seguito da Eulimene di Pietro Fois del C N Tecnomar

Nella classe half tonner al primo posto Loucura di Fabrizio Gagliardi del CVR, che però cede il gradino più alto del podio a Eta Beta di Maria Letizia Grella, che col suo equipaggio femminile è stata in testa per tutta la regata ed è stata sorpassata, prima dell’arrivo, per una penalità. Al terzo posto si classifica Purchipetola di Domenico Rega del CVF.

 www.cvfiumicino.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here