SHARE

Palma di Maiorca- Siamo stati a Palma per il test del nuovo Oceanis 38, barca premiata all’European Yacht of the Year, disegnata dallo Studio Finot-Conq per le linee d’acqua e da Nauta per gli interni.

L'Oceanis 38 durante la nostra prova
L’Oceanis 38 durante la nostra prova

Le condizioni della nostra prova erano ideali: vento dai 13 ai 15 nodi, circa 50 cm di onda e una giornata veramente primaverile a Palma di Maiorca. Abbiamo navigato al lasco con il Code Zero, andatura sicuramente ideale per le linee d’acqua di questo 38′ dal baglio massimo pronunciato e dalla carena a spigolo, come ormai si usa anche sulle barche da crociera. Rispetto a precedenti modelli Oceanis, il nuovo 38 ha dimostrato una buona sensibilità alla ruota, pur avendo gli spunti tipici di una barca da gran crociera. Di bolina non bisogna forzare gli angoli, ma lasciarla camminare oltre i 50 gradi di reale al vento. La barca si è dimostrata veramente docile anche sotto raffica, ideale per tranquille veleggiate familiari o per lunghe crociere dotate di tutti i comfort.

A proposito di comfort: molto interessanti le soluzioni per gli interni, dove spiccano le paratie smontabili che trasformano l’ambiente in un unico open space tra dinette e cabina di prua.

Gli innovativi interni dell'Oceanis 38. Foto Giuffré
Gli innovativi interni dell’Oceanis 38. Foto Giuffré

Complessivamente una barca da crociera senza compromessi, con una pronunciata altezza dei bordi che, unita alla larghezza, dona agli interni una grande sensazione di spazio, mentre a vela può essere timonata con tranquillità anche da velisti poco esperti.

Tutti i dettagli del nostro test su FareVela di giugno.

Il video anteprima:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here