SHARE

Bari- Con la premiazione dei vincitori si chiude la XV edizione del campionato invernale di vela d’altura “Città di Bari”. A conquistare il campionato e il trofeo challenge “Banca Popolare di Bari” è Giovanni Sylos Labini (CV Bari) armatore di “Exprivia Luduan Reloaded”. Tra i minialtura il trofeo challenge “Florenzo Brattelli” va a “That’s Amore”, il Platu25 di Lino Lattanzi (CV Ondabuena), timonato durante tutte le prove disputate da Alberto Lategola (CV Bari).

L'equipaggio di Exprivia Luduan Reloaded alla premiazione
L’equipaggio di Exprivia Luduan Reloaded alla premiazione

Durate la serata sono stati premiati anche equipaggi e armatori arrivati nei primi tre posti nelle diverse categorie, nonché i vincitori delle due singole manche che componevano la manifestazione (per i minialtura “Five for Fighting 3” di Tommaso De Bellis della LNI Monopoli con Andrea Airò del CV Bari per la prima manche e “That’s Amore” di Lino Lattanzi per la seconda; per l’altura nella prima manche “Morgan IV” di Nicola De Gemmis del CC Barion con Ugo Giordano della LNI Procida o Mario Zaetta della LNI Bari al timone; e “Exprivia Luduan Reloaded” di Giovanni Sylos Labini per la seconda manche) e del XXVII Trofeo Milella (“Morgan IV” per l’altura e “That’s Amore” per i minialtura).

Poco prima della consegna dei premi l’occasione è stata ghiotta per fare il punto della situazione. Ne è emersa la volontà di creare un tavolo di confronto permanente tra i circoli nautici baresi per studiare insieme le iniziative da mettere in campo per la prossima edizione del campionato. “L’idea è quella di incontrarci subito per studiare nuove formule da adottare”,  è il commento di Marcello Zaetta, presidente della LNI Bari che quest’anno ha coordinato il campionato, “Alcune novità sono state inserite già in questa edizione, ma ce ne saranno di nuove, anche per andare incontro sempre più alle necessità dei diversi equipaggi e armatori, strizzando l’occhio anche a una ridistribuzione necessaria delle risorse”.

“La cosa che più mi fa piacere”, dice invece Alberto La Tegola, presidente VIII zona FIV, “è vedere tutti i circoli riuniti qui insieme. Il campionato è segno di unione tra tutti. La nuova formula di questa edizione è stato un banco di prova per tutti e ha funzionato. Sono tanti gli armatori pronti a partire per la stagione internazionale e che hanno usato il campionato per allenarsi e prepararsi agli impegni lontani.”.

L’anno prossimo spetterà al Cus Bari coordinare il campionato d’altura. Il circolo barese si sta preparando per l’appuntamento già da adesso con l’organizzazione della EST 105 che a oggi conta circa una trentina di iscritti. “La Est 105”, ha detto Renato Laforgia, presidente del Cus, “è una regata gratificante non solo dal punto di vista sportivo, ma anche enogastronomico. La partenza è fissata per il 30 aprile e vi aspettiamo tutti”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here