SHARE

Palermo – Si è conclusa dopo 80 miglia di regata combattutissima nel vento leggero la Palermo-Ustica-Palermo, prova che apriva la stagione offshore in Sicilia. Il Comet 45 Elima ha conquistato la linea d’onore, ma la vittoria in tempo compensato è andata al First 34.7 Jules et Jim di Umberto Brucato autore di un’ottima prova, davanti allo Ziggurat 995 Joshua II di Salvatore Caradonna, terzo il Class 33 Paluck III di Francesco Badessa.

Jules et Jim - Foto di Vivienne Nuccio
Julies et Jim, Foto Nuccio

La flotta è partita da Palermo sotto un leggero grecale, e in avvicinamento a Ustica non sono mancati i colpi di scena: a sorpresa a guidare in tempo reale nelle ultime miglia prima dell’isola c’era infatti il piccolo Ziggurat 995 Joshua II, che navigando più a ponente ha trovato la migliore rotta di avvicinamento.

Dopo Ustica il momento decisivo della regata: Jules et Jim scommette sull’ingresso del grecale e si butta a est, Joshua crede nella coda del libeccio notturno e si posiziona a ovest restando impantanata nella bonaccia mentre Jules agganciava il grecale e iniziava ad allungarsi.

Joshua II, Foto Lopez
Joshua II, Foto Lopez

Il ritorno verso Palermo è stata una battaglia sui tempi, con l’equipaggio di Brucato che è riuscito a gestire il vantaggio nonostante Joshua tornasse pericolosamente all’attacco. I compensi premiano Jules et Jim, che si impone in compensato per soli 4 minuti e 12 secondi su Joshua II: di rilievo la prova dello Ziggurat, terzo in tempo reale sul traguardo lasciandosi alle spalle barche, più grandi e nuove, nettamente più favorite. Ottima la strategia degli uomini di Jules et Jim, che hanno indovinato la scelta tattica esatta nel momento decisivo della regata. Terzo posto per il Class 33 Paluck III di Francesco Badessa, barca che, dopo la vittoria della 130 miles nel 2013, si conferma molto competitiva nelle prove d’altura.

Il prossimo appuntamento per l’altura in Sicilia è la  Onehandredandthirtymiles, prova valida per il Campionato Italiano Offshore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here