SHARE

Venezia- Si è conclusa la XIII edizione del Salone Nautico Internazionale di Venezia. Soddisfatti gli organizzatori per la conferma del numero di visitatori registrati nel 2012.

Oltre 30.000 visitatori, 250 marchi rappresentati, circa 200 imbarcazioni in mostra, 25 eventi sportivi, oltre 10 tra convegni, presentazioni e assemblee. Sono questi i dati che fotografano la fiera espositiva inaugurata venerdì 4 aprile con la presenza del Sottosegretario all’Economia e alle Finanze Pier Paolo Baretta e protrattosi nei due fine settimana del 4-6 e 11-13.

La manifestazione, organizzata da Expo Venice e PadovaFiere con il coordinamento di Lorenzo Pollicardo, si conferma come l’evento di riferimento per il mercato dell’Adriatico.

“E’ un Salone che sente di avere una responsabilità nei confronti del mercato di riferimento, costituito dalla media e piccola nautica”, afferma Lorenzo Pollicardo, “del resto, le presenze istituzionali che hanno caratterizzato l’inaugurazione e i convegni, dimostrano  il riconoscimento di Venezia come sede di uno dei tre principali saloni nazionali”.

Il Salone di Venezia volge ora lo sguardo verso il 2015, anno dell’Expo, che tra gli eventi collaterali a Venezia avrà anche Aquae 2015, esposizione dedicata al mondo dell’acqua – ambientale, lavoro, infrastrutture, tempo libero – promossa da Expo Venice S.p.a. e inserita nel contesto di Venice to Expo 2015 con il coordinamento del Comitato Expo Venezia.

Il Salone Nautico di Venezia ha registrato anche quest'anno 30.000 visitatori
Il Salone Nautico di Venezia ha registrato anche quest’anno 30.000 visitatori

Tale progetto si terrà presso il quartiere polivalente in realizzazione a Porto Marghera, all’inizio del Ponte della Libertà che collega il centro storico di Venezia con la terraferma. La nuova sede espositiva, caratterizzata dall’affaccio sull’acqua, si candida ad ospitare in futuro una nuova articolazione del Salone dedicata ad imbarcazioni più grandi e strutturate, che necessitano di fondali profondi. “Il mercato delle imbarcazioni superiori ai 12 metri presenta segnali di ripresa che il Salone di Venezia non può trascurare”, afferma Pollicardo.

Parco San Giuliano, che ospita il Salone da quattro edizioni, conferma la sua forte attrattiva per gli eventi espositivi e interattivi , in particolare legati agli sport d’acqua e alla convegnistica, in grado di attrarre un pubblico eterogeneo di appassionati e famiglie. E’ pertanto sede ideale di quel “Festival del Mare”, dizione che da sempre accompagna il Salone Nautico di Venezia, che è fortemente sentito dalle associazioni sportive e culturali, dalle Istituzioni ancorché dagli Operatori, e che racchiude un vasto insieme di temi: dall’ambiente al turismo, dalla tradizione marinaresca alla sport.

www.expovenice.it

2 COMMENTS

  1. Ho trovato, come negli anni scorsi, parecchio deludente il salone, zeppo di motori, stend di abbigliamento e di attrezzature per la pesca, ma di barche quasi nulla, e per un festival del mare è tutto dire: erano esposte perfino 3 barche a vela!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here