SHARE

Livorno- Assegnato nell’ambito del TAN il Premio Italia per la Vela. In una splendida serata dedicata allo sport e al sociale, ospitata nelle suggestive sale dell’Accademia Navale, alla presenza di numerose autorità militari e civili, si sono infatti svolte le premiazioni che hanno designato i vincitori 2014.

Indetto e organizzato da Tuttovela con il patrocinio dell’Accademia Navale di Livorno, della Marina Militare, della Federazione Italiana Vela e della Lega Navale Italiana e la collaborazione dell’Aive, il Premio Italia per la Vela, ancora una volta ha premiato (in base ai risultati conseguiti nella stagione precedente e dopo una votazione effettuata sul sito www.tuttovela.it Sezione Premio Italia per la Vela) il Miglior Regatante Uomo, la Miglior Regatante Donna, il Miglior Velaio, il Miglior Progetto per la Vela e il Miglior Restauro per la Vela con l’ambito riconoscimento divenuto ormai tradizione del Trofeo Accademia Navale & Città di Livorno. Molta la soddisfazione da parte degli Organizzatori per il numero di voti totalizzati in questa edizione, in costante aumento rispetto alle precedenti.

i premiati
i premiati

La cerimonia è iniziata con la consegna dello speciale riconoscimento assegnato a cura dell’AIVE e riservato al Miglior Restauro di Barca d’Epoca: il premio (consegnato dal segretario generale A.I.V.E. Carlo MUSU a Guido del Carlo) è andato al Marconi Cutter Oenone (progetto Shephered, lunga 13,72 – 15 ft, varato nel 1935) armato da Enrico Zaccagni e perfettamente restaurata dal Cantiere Del Carlo che ha riportato alle sue linee originarie e alla sua bellezza intramontabile questa affascinante regina dei mari.

L’Assessore al Bilancio del Comune di Livorno Valter Nebbiai ha, quindi, premiato come Miglior Progetto per la Vela l’architetto Umberto Felci della Felci Yachts Design per il Progetto Dufour 310 (44,84% dei voti), mentre Alessio Razeto, responsabile North Sails, è stato, invece, premiato dal Presidente Comitato Organizzatore del TAN, CV Comandante Fabio Ceccolini come Miglior Veleria (40,42%).

Il premio per la Miglior Regatante Donna, vinto dalla giovanissima Giorgia Speciale, campionessa mondiale Under 15 Techno 293 (52,99% dei voti) è stato invece consegnato dal presidente della Provincia di Livorno Giorgio Kutufà. Curzio Merchiò, amministratore unico di Tuttovela ha consegnato per conto della OLT Offshore LNG Toscana, lo speciale riconoscimento OLT per il 2014 all’Assonautica di Livorno per l’impegno da sempre profuso verso la disabilità mentre il Premio Oltre la Vela 2014 è andato ad Andrea Mura che purtroppo non è potuto essere presente alla cerimonia: il premio è stato ritirato da Fabrizio Gavazzi.

All’equipaggio del J24 del Centro Velico agonistico di Napoli della Marina Militare Ita 416 La Superba (timoniere Ignazio Bonanno, tailer Simone Scontrino, centrale Francesco Linares, “due” Pasquale Prinzivalli e prodiere Alfredo Branciforte) è stato consegnato un guidone d’onore dal Presidente Comitato Organizzatore del TAN, CV Comandante Fabio Ceccolini.

L’Ammiraglio di Divisione Giuseppe Cavo Dragone ha consegnato il Trofeo 2014 come Miglior Regatante Uomo ad Alberto Rossi, campione mondiale Farr 40 con la sua Enfant Terrible (79,92% dei voti).

Oltre alle tradizionali e ambite velette, ai vincitori sono stati consegnati tre importanti omaggi offerti dalla Proraso (cinque classic shaving set metal), dalla Extrema Ratio (cinque pugnali, repliche di quello distribuito al primo corso G.O.I. nel 1952 esteticamente fedele, meccanicamente migliorato grazie all’uso dell’acciaio al cobalto n690 ed alla struttura smontabile) e dalla Corsica Sardinia Ferries (cinque buoni validi per il passaggio andata e ritorno per due persone più auto per Corsica o Sardegna), partner della serata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here