SHARE

La Maddalena- Operazione di soccorso della Guardia Costiera de La Maddalena nella notte fra il 1 e il 2 maggio scorsi. Un catamarano battente bandiera sudafricana aveva lanciato l’SOS a seguito della collisione con gli scogli di Punta Abbatoggia, a nord della piccola isola sarda. A bordo due velisti francesi che sono stati tratti in salvo da una motovedetta dei militari italiani e da due gommoni della ditta Delogu prima di vedere la barca adagiarsi sul basso fondale per gli squarci riportati su entrambi gli scafi.

A causare il naufragio dell’imbarcazione da diporto le condizioni meteo avverse con mare particolarmente mosso e vento forte.

Un momento dell'operazone di soccorso della Guardia Costiera di La Maddalena che ha tratto in salvo due velisti francesi
Un momento dell’operazone di soccorso della Guardia Costiera di La Maddalena che ha tratto in salvo due velisti francesi

Secondo quanto riportato dal Capitano di Fregata (CP) Alessandro PETRI, “Ai due velisti, comunque, è stato notificata la diffida a eliminare gli effetti dannosi, anche potenziali, per l’ambiente marino, per il litorale e per gli altri interessi dello Stato italiano, causati dall’incidente e a rimuovere il relitto entro una settimana”.

4 COMMENTS

  1. Implacabile capitano di fregata (nomen omen): era indispensabile intimare pubblicamente lo sgombero del rudere, a naufraghi ancora umidi. Che si sappia, che in italia l’autorità vigila. E che lui mica è da meno di defalco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here