SHARE

Caorle- A Porto Santa Margherita, presso la Darsena Marina 4 che ospita la Duecento fervono i preparativi, le banchine sono affollate fino al limite di barche, ben 44 provenienti da fuori comune e di velisti e curiosi giunti in queste ore. Con l’iscrizione dell’IMX38 Obelix, formalizzata da Marco Pesarin e Davide Bivi entro il termine ultimo di domenica 4 maggio, salgono a 69 le imbarcazioni iscritte alla XX edizione della regata organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita in collaborazione con Marina 4. Il Comitato di Regata presieduto da Tito Morosetti sta effettuando in queste ore i controlli previsti sulla corrispondenza delle dotazioni previste dalle Offshore Special Regulation categoria 3.

Preparativi a Caorle
Preparativi a Caorle

Il programma della XX La Duecento si aprirà ufficialmente oggi giovedì 8 maggio alle ore 18.30 con il briefing tecnico e meteo, tenuto da Andrea Boscolo e molto atteso da tutti gli equipaggi.
“Venerdì avremo una partenza all’insegna dell’alta pressione con venti a regime di brezza e qualche nuvola nell’entroterra che, solo nel pomeriggio interesserà l’area. Le condizioni meteo per le duecento miglia Caorle-Sansego-Caorle prevedono in linea di massima venti di brezza con cielo sereno e solo nuvole di passaggio”. Continua Boscolo “Solo nella tarda serata di sabato o nella nottata di domenica la depressione Atlantica in passaggio a nord delle Alpi farà risentire la sua azione nel Nord Adriatico, con il richiamo di un flusso d’aria d’intensità medio-basso da sud che porterà probabilmente nel pomeriggio di domenica 11 maggio temporali sull’alto Veneto e Friuli e possibili piovaschi sparsi sull’area di arrivo”.

La serata proseguirà con il Crew Party organizzato in collaborazione con la scuola Lepido Rocco e la partnership di Paulaner, Acqua San Benedetto, Cantina Colli del Soligo.

Al via domani venerdì 9 maggio ci saranno 19 imbarcazioni della classe X2, dopo che il Pogo 40 Fulcrum II della Repubblica Ceca ha deciso di passare alla classe XTutti. Tra i favoriti in reale il Class 40 TWT Ucomm di Rodolfi/Auguadro, che potrebbe trovare degni avversari per la classifica in compensato non solo nei rivali Juris/Luciani su Blucolombre, Striuli/Perin su Black Angel e Daniele/Bressan su Città di Grisolera, ma anche nella new entry Obelix di Pesarin/Bivi.

Si annuncia particolarmente agguerrita la classe XTutti e con 50 imbarcazioni iscritte è difficile fare una previsone.
Tra gli scafi più veloci il TP52 A-Team di Giorgio Martin con Stefano Spangaro al timone, l’Arya 415 Duvetica WG di Sergio Quirino Valente che per la stagione 2014 schiera una squadra di professionisti tra i quali Daniele Augusti, Alessandro Marega altimone, Ciro di Piazza in prua e Alessandro Alberti alla tattica, l’X-50 Victor-X di Vittorio Margherita e il Vismara 45 Margherita di Piero Burello.

Al via tra gli altri anche Il Moro diVenezia XVII di Alessandro Narduzzi con Lorenzo Bonfili al timone, un gruppo molto interessante di First 40.7 tra i quali Boè di Ugo Campaner con Paolo Tomsic al timone, La Dolce Vita di Tommaso Comelli con Berti Bruss e Magica Luce di Danilo Valentini, due scafi WE.Sailingteam Asd, William B, Archambault 35 di Alessandro Bottecchia e Dara 3, Sly 43 di Bisetto-Morelli.

Il via verrà dato alle ore 11:00 con partenza unica per tutta la flotta, dopo aver tagliato il traguardo le imbarcazioni dirigeranno la prua verso un cancello posto di fronte alla Chiesa della Madonna dell’Angelo, per fare rotta quindi verso la boa foranea di Grado e Sansego in Croazia.
La partenza vicino alla costa potrà essere seguita da chi deciderà di passeggiare lungo la scogliera di Caorle, oppure per i più tecnologici dal pc o smart-phone collegandosi al sito www.lacinquecento.com per seguire la traccia satellitare.

La Duecento 2014 è organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita in collaborazione con Marina 4, con la partnership di Paulaner, Slam, Acqua San Benedetto, Techimpex, Marina di Sant’Andrea, il patrocinio e contributo del Comune di Caorle, il patrocinio di Provincia di Venezia e Regione Veneto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here