SHARE

Balatonfured, Ungheria- Blu Moon si conferma campione europeo Melges 24 al termine del Campionato conclusosi oggi sul Balaton. Matteo Ivaldi e Gabriele Benussi hanno regatato in modo conservativo, concludendo al 12esimo posto la nona prova che, fronte al 19esimo di Giogi, consegnava il titolo all’armatore Franco Rossini.

Blu Moon. Foto Contin
Blu Moon. Foto Contin

Dopo dieci prove dell’MKB Bank Melges 24 European Championship, caratterizzate da condizioni di vento medio-leggero, l’equipaggio italo-svizzero di Franco Rossini, a bordo hanno regatato Matteo Ivaldi, Gabriele Benussi, Stefano Rizzi, Nicholas Dal Ferro e Giovanni Ferrari (coach Tiziano Nava; shore team Federico Valenti) ha anticipato Giogi di Matteo Balestrero con Nicola Celon alla tattica di dodici punti.

Per Blu Moon, che lo scorso febbraio si è anche aggiudicato il secondo titolo iridato della sua storia nelle acque australiane di Geelong, si tratta del terzo titolo continentale dopo quelli conquistati a Neustadt nel 2007 e a Medemblik nel 2013.

L’equipaggio di Blu Moon ha festeggiato il successo mostrando uno striscione dedicato a Flavio Favini: timoniere titolare del team di Rossini, costretto a casa dal noto infortunio e sostituito nell’occasione da Matteo Ivaldi, normalmente tattico.

Proprio a Flavio Favini è andato il primo pensiero di Franco Rossini, come sempre in acqua al seguito del suo equipaggio: “Nel corso di questa settimana abbiamo visto un grandissimo Blu Moon. Bravi, bravissimi ragazzi e un grazie di cuore a Flavio, che non ci ha mollato un solo istante”.

Complimenti a Blu Moon sono giunti anche dall’armatore-timoniere di Giogi, Matteo Balestrero: “Davvero complimenti a Blu Moon, che ha vinto con merito. Siamo soddisfatti del nostro campionato e del secondo posto e per questo devo ringraziare Nicola Celon, che non ha sbagliato una chiamata, e tutti i ragazzi del team, che ci hanno creduto sino all’ultimo”.

Giogi. Foto Contin
Giogi. Foto Contin

Il terzo posto è andato a Strange Brew (Ian Ainslie-Martin, 11-34) di Iain Ainslie, riuscito nell’impresa di arginare il ritorno di Audi tron (Simoneschi-Fonda, 44-2), quarto, cui non è bastato chiudere la prova conclusiva al secondo posto per confermarsi sul podio continentale.

Nella top ten sono finiti altri due equipaggi italiani: Altea (Racchelli-Bonini, 29-6) è finito sesto, con una serie impreziosita da due primi di giornata, mentre Maidollis (Fracassoli-Bianchi, 5-1), penalizzato da un avvio sottotono, ha terminato al nono posto grazie a un finale in crescendo.

Tutto sommato positiva la partecipazione di Marrakech Express (Capodanno-Di Terlizzi, 45-3), migliorato di giorno in giorno sino ad accasarsi al ventiduesimo posto.

Tra i Corinthian il successo non è sfuggito a Lenny (Toniste-Toniste, 4-23), ottavo assoluto, che ha messo in fila Salty Dog (Warrer-Risoer, 16-13) e Melges.dk (Houmann-Damsgaard, 13-11).

Archiviato l’MKB Bank Melges 24 European Championship, manifestazione valida come seconda tappa delle European Sailing Series, la classe Melges 24 si ritroverà a Kiel tra il per la terza frazione del circuito (21-24 giugno).

MKB Bank Melges 24 European Championship
1. Blu Moon, 4-11-2-2-1-1-2-12-12-(DNF), pt. 47
2. Giogi, 2-2-3-4-7-5-13-4-19-(DNF), pt. 59
3. Strange Brew, 7-1-23-11-3-4-11-14-11-(34), pt. 85
4. Audi tron, 6-18-10-36-5-2-5-10-(44)-2, pt. 94
5. Gill Race Team, 3-3-18-9-14-15-7-(30)-8-25, pt. 101

Seguono 57

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here