SHARE

Capri- Si è conclusa con una bella giornata di regate, per i maxi yacht e i TP52, la Rolex Capri Sailing Week. Per due giorni – ieri e giovedì – le regate avevano subìto uno stop forzato dovuto ai venti deboli e instabili.

Dopo 3 ore circa di regata, è di nuovo Esimit Europa 2 a tagliare per prima il traguardo, esattamente alle 15.05 e 13 secondi, dopo 3 ore quindi di spettacolare navigazione in un contesto naturale di rara bellezza.

Foto Borlenghi/Rolex
Foto Borlenghi/Rolex

Alla premiazione appena conclusa a Marina Grande di Capri, sommati i risultati della offshore “Volcano Race” e della regata costiera di oggi, le vittorie vanno a Good Job Guys di Enrico Gorziglia nella mini maxi racing-cruising division, a Robertissima III di Roberto Tomasini Grinover nella mini maxi racing division, e a Esimit Europa 2 overall winner tra i Maxi.

Grandi emozioni anche per la flotta dei TP, impegnata nella prima tappa del Barclays 52 SuperSeries: due belle regate oggi, la prima (la numero 5) vinta da Ràn Racing  di Niklas Zennstrom, la seconda (race 6) da Azzurra di Alberto Roemmers: la barca dello Yacht Club Costa Smeralda conquista quindi il podio della tappa caprese del Barclays 52 SuperSeries, il cui prossimo appuntamento è nelle acque di Porto Cervo, per il Mondiale, dal  10 al 14 giugno.

Vasco Vascotto, tattico: “E’ una giornata importante, con risultati consistenti che ci ripagano del lavoro svolto e ci danno una bella carica. Li abbiamo ottenuti con vento leggero, condizioni non ottimali per noi, ma Guillermo ha timonato perfettamente così come ogni membro dell’equipaggio ha svolto il suo compito al meglio. Non siamo eroi oggi così come non eravamo brocchi ieri, quando i risultati attesi ancora non arrivavano”.

Foto Studio Martinez
Foto Studio Martinez

Final Results: BARCLAYS 52 SUPER SERIES – Capri, Italy
After 6 races

1 Azzurra, ITA, (Alberto Roemmers ARG) (3,3,7,1,2,1) 17pts

2 Vesper, USA, (Jim Swartz USA) (5,2,1,6,3,4) 21pts

3 Quantum Racing, USA, (Doug De Vos USA) (4,1,6,4,5,3) 23pts

4 Rán Racing, SWE, (Niklas Zennström SWE) (2,8,2,5,1,6) 24pts

5 Phoenix, BRA, (Eduardo de Souza Ramos BRA) (1,7,3,8,9,2) 30pts

6 Gladiator, GBR, (Tony Langley GBR) (9,6,5,3,6,5) 34pts

7 Provezza 7, TUR, (Ergin Imre TUR) (6,4,8,2,8,7) 35pts

8 Paprec, FRA, (Jean Luc Petithugenin FRA) (7,5,9,7,4,8) 40pts

9 B2, ITA, (Michele Galli ITA) (8,9,4,9,7,9) 46pts

Momenti di commozione alla premiazione, quando il presidente dell’IMA Claus-Peter Offen ha consegnato il “Perpetual Trophy Gianfranco Alberini” a Shirlaf, armatore Giuseppe Puttini, con Paolo Cian e altri giovani talenti nostrani a bordo. Gianfranco Alberini, per oltre 30 anni Segretario Generale IMA, scomparso un anno fa proprio al termine della Rolex Capri Sailing Week, «è stato l’artefice e l’ispiratore, più di 10 anni fa ormai, della “settimana velica caprese di maggio”», aveva ricordato anche  il Sindaco di Capri, Ciro Lembo. I velisti presenti oggi a Capri, quelli di ieri e quelli di oggi, da Paul Cayard a Paolo Cian, passando per Tomaso Chieffi, Pietro d’Alì e Vasco Vascotto, per nominare solo alcuni dei campioni presenti a Capri, lo hanno ricordato oggi con affetto e nostalgia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here