SHARE

Boston, USA- La vicenda delle ricerche del naufragio del Cheeki Rafiki si è conclusa nel modo più triste, ovvero la constatazione della definitiva scomparsa dei quattro velisti inglesi. Il relito del 40.7 è stato rintracciato da un elicottero militare nella giornata di sabato e una nave da guerra americana è stata dirottata nell’area, a mille miglia a est di Cape Cod. Un sommozzatore ha verificato il relitto constatando che la zattera era ancora nel suo alloggiamento, senza registrare traccia dei dispersi.

La US Coast Guard ha diffuso anche una foto, in cui si nota la mancanza della chiglia con la stessa danneggiata, con probabili vie d’acqua.

Il relitto del First 40.7. Foto US Coast Guard
Il relitto del First 40.7. Foto US Coast Guard

Il militare ha verificato il nome Cheeki Rafili sullo specchio di pooppa e ha riferito che le finestrature erano rotte e lo yacht completamente allagato, senza bolle d’aria. Ciò toglie ogni speranza di trovare ancora in vita i quattro velisti inglesi dispersi, James Male, Andrew Bridge, Steve Warren e Paul Goslin.

Il foreign Office inglese ha fatto sapere che le ricerche con l’Hercules della RAF proseguiranno ancora per una giornata.

2 COMMENTS

  1. Accade troppo frequentemente di questi tempi che le pinne con i bulbi si stacchino dalle barche, cosa inaudita a cui credo sarebbe ora si prendesse un adeguato provvedimento a livello internazionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here