SHARE

Talamone- Va a Robertissima il terzo Act delle Audi tron Sailing Series Melges 32 conclusosi oggi bella bella Talamone. L’evento, organizzato da BPSE in collaborazione con la International Melges 32 Class e con Melges Europe, è stato ospitato dal Circolo della Vela Talamone e ha visto la presenza di sedici equipaggi provenienti da sei nazioni (Germania, Italia, Monaco, Svizzera, Russia e Svezia). Otto le prove disputate nei tre giorni del programma.

Robertissima in regata a Talamone. Foto Borlenghi
Robertissima in regata a Talamone. Foto Borlenghi

Il Melges 32 Robertissima dell’armatore timoniere Roberto Tomasini Grinover, ha vinto con autorità l’evento con una prova d’anticipo. Robertissima qui a Talamone era al suo  esordio stagionale in Mediterraneo, dopo aver partecipato ai più importanti eventi della classe Melges in Nord America nei primi mesi dell’anno. Su Robertissima, oltre l’armatore, hanno regatato Vasco Vascotto (tattico), Giovanni Cassinari, Federico Michetti (presidente di Melges Europe), Gunnar Barh, Simone Spangaro, Stefano Nicolussi e Armin Raderbauer.

Al secondo posto si è classificata Sinergy GT  (Zavadnikov/Lebedev, tattico Michele Ivaldi), mentre terzo è GIACOMEL AUDI E-Tron di Mauro Moccheggiani con lo sloveno Branko Brcin alla tattica e Riccardo Simoneschi alla randa. Quarto classificato, a pari punti con il terzo, Alessandro Rombelli su Azimut by STIG (tattico Freddy Loof).

Soddisfazione anche per il tedesco Fritz Homann, armatore e timoniere di Wilma che, alla sua seconda regata sul Melges 32, chiude al quinto posto dopo il settimo dell’Act di Porto Ercole.  Ancora una menzione per il primo posto nell’ultima regata odierna ottenuto da un altro equipaggio “rookie”, quello russo di Tavatuy.

La classifica generale dopo tre Act vede al comando Synergy GT, seguita da GIACOMEL AUDI E-Tron e da Torpyone al terzo.

Talamone e la sua gente hanno affascinato tutti i partecipanti all’evento, molti dei quali non conoscevano ancora l’antica cittadina etrusca che ha accolto con condizioni meteo eccezionali gli oltre 400 ospiti tra velisti, tecnici, allenatori, giornalisti e accompagnatori. Particolarmente apprezzata da tutti i concorrenti l’ospitalità del Circolo della Vela Talamone e la sua sede davvero unica, all’interno del Faro di Talamone,  che risale al 1865 e poggia sui bastione meridionale delle mura di Talamone a strapiombo sul mare. In questa location mozzafiato sabato 7 giugno, i partecipanti all’evento sono stati ospiti per una cena offerta dal Circolo a base di prodotti tipici della bassa Maremma.

www.melgeseurope.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here