SHARE

Marina di Scarlino- Wadadli, del romagnolo Amati, con al timone Matteo Ivaldi, vince la seconda tappa del circuito nazionale Melges24. Quattordici imbarcazioni, da 5 diverse nazioni, hanno regatato alla Marina di Scarlino con l’organizzazione del Club Nautico Scarlino in collaborazione con lo YC Cortina d’Ampezzo.

Melges 24 in regata a Scarlino. Foto Covato
Melges 24 in regata a Scarlino. Foto Covato

“Siamo un gruppo di amici e siamo soliti regatare su questa classe come corinthian (dilettanti)”, ci confida l’armatore, Andrea Amati, “L’esperienza con Matteo al timone ci sta facendo assaggiare il brivido di regatare tra i primi e, nonostante la fatica di stare là davanti, la soddisfazione è davvero inimmaginabile”.

Tre prove con vento termico il primo giorno, una prova con vento leggero, strappata alla perturbazione incombente, per poi disputare tre belle prove con vento fresco da grecale l’ultimo giorno. Con sette regate disputate, e una di scarto, quindi, il primo posto è arriso all’equipaggio di Wadadli, che ha avuto la meglio, seppur a pari punti, su Strambapapà di Marco Schirato.
Prestazione, quella di  Strambapapà, che per i primi due giorni è stato leader della classifica, per poi concludere al secondo posto, da segnalare anche come vincitore della classifica corinthians.
Terzo Maidollis, di Gianluca Perego, con al timone Gabrio Zandonà.
Non ce l’ha fatta a salire sul podio, invece, il campione nazionale 2013, Giogi, di Matteo Balestrero, penalizzato da un inizio poco brillante e concluso al 5’ posto.

La flotta Melges24 lascia la Maremma alla volta del lago di Garda per la successiva tappa del circuito.
Il Club Nautico Scarlino, invece, riprenderà fiato qualche giorno per poi cimentarsi nell’evento più impegnativo della stagione 2014: la seconda tappa del circuito Italia Cup Laser.
Il weekend 20-21-22 giugno, infatti, sono attesi nelle acque antistanti Marina di Scarlino quasi 300 agguerritissimi laseristi (nelle 3 categorie Laser Standard, Radial e 4.7).

L’evento è stato organizzato dal Club Nautico Scarlino e dallo Yacht Club Cortina d’Ampezzo, che ha offerto, sabato sera, a tutti i partecipanti un cocktail presso il pool club Purobeach Toscana, all’interno di Marina di Scarlino. Il Comitato di Regata è stato presieduto dal pescarese Roberto Lachi, e la giuria dal ravennate Luca Babini.
Partner tecnici la Marina di Scarlino e lo Scarlino Yacht Service.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here