SHARE

Milano- Cino Ricci racconta le sue “memorie” ed è uno spasso. Lo fa nella sua autobiografia Odiavo i Velisti, che esce domani in libreria edita da Longanesi. Il volume è scritto a quattro mani con Fabio Pozzo, giornalista de La Stampa sempre attento alle cose di mare. La prefazione è di John Elkann.

odiavo i velisti_Sovra.indd

Tra aneddoti, bozzetti, ricostruzioni e restroscena, il popolare skipper e organizzatore romagnolo, conosciutissimo dal grande pubblico anche per il suo ruolo di commentatore televisivo, ripercorre gli ultimi 35 anni di vela italiana, con gli esordi di Azzurra all’America’s Cup a cominciare da quel fatidico “Ricci, mi ha convinto” dell’Avvocato Agnelli. E poi Gardini, Landolfi, Bonadeo, Vallicelli, Violati, Pelaschier, molti altri protagonisti di una stagione forse irripetibile della vela italiana.

233 pagine che consigliamo certamente.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here