SHARE

Torbole- Durante la Foiling Week dell’Alto Garda, oltre al Campionato Nazionale Open, l’8 luglio si svolgerà il primo Invitational della storia del Moth. I migliori mothies del mondo uno contro tutti in un innovativo percorso breve ma velocissimo e molto tattico: il TFW Moth Invitational.

Stefano Rizzi sul suo Moth. Foto Martinez
Stefano Rizzi sul suo Moth. Foto Martinez

Il Moth rappresenta per il foiling a vela un antesignano, è la prima deriva che, grazie al regolamento di stazza con modello “evolutivo”, sviluppa la conduzione in “foiling” sin dai primi anni 2000. Nel 2007 il Campionato Mondiale con gli ultimi tre “low rider” (moth non volanti), i rimanenti 71 iscritti erano “flyer” (barche volanti).

Il Moth è una delle classi più antiche nella storia dello yachting, nel 1928 il primo regolamento, vicissitudini di flotte australiane, americane ed europee che si uniscono e si separano per poi riunirsi nuovamente all’inizio degli anni 70.

Alla classe Moth si deve la nascita dell’Europa già Classe Olimpica: singolo femminile dal 1992 al 2004.

Nel 1972 il Moth di Frank Raisin è primo della storia a volare, bisognerà aspettare sino al 2001 perché nasca il moderno Moth volante a “due gambe” per opera di Brett Burvill.  Successivamente John Ilett con Glen Oldfield sviluppano il concetto per poi passare lo scettro di miglior progettista a Andrew McDougall, autore delle barche più affidabili e performanti degli ultimi 7 anni.

 

International Moth
International Moth. Foto Orsini

Il formato del TFW Moth Invitational è un breve bastone controvento con cancello a poppa ed arrivo al traverso della boa di bolina. 4 regate consecutive più una “finale” tra i primi tre in classifica.

Gli atleti invitati che parteciperanno al contest sono: Ben Paton (GBR), Rob Gough (AUS), Josh Mcknight (AUS), Stefano Rizzi (ITA), Andrew McDougall (AUS), Chris Rast (SUI), Anthony Kotoun (ISV), Tom Offer (GBR), Carlo De Paoli (ITA), Sebastien Col (FRA).

Sono 8 dei 20 timonieri di Moth più forti del mondo e due teste di serie: Carlo De Paoli che sta conducendo una stagione 2014 di assoluto livello nel circuito europeo come in quello italiano e Sebastien Col, ISAF Match Racing World Champion nel 2009 e 2010 oltre che timoniere GC32 nel circuito europeo 2014.

Andrew McDougall, quinto nella ranking mondiale sino al 2013 è anche il miglior progettista Moth degli ultimi 7 anni, le sue barche sono le più diffuse e sono in dotazione a tutti i team di Coppa America per l’allenamento degli equipaggi. Andrew sarà anche protagonista del TFW Forum del mattino nella giornata del 10 luglio, giorno in cui aprirà la conferenza con un Key Note e lo chiuderà partecipando una tavola rotonda.

Da oggi è possibile iscriversi ad assistere al forum anche per un singolo giorno dei tre previsti, all’indirizzo www.foilingweek.com/registrati/ il modulo di iscrizione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here