SHARE

Sanxenxo, Spagna- Team Campos ha ufficializzato oggi l’ingresso nel team per la prossima Volvo Ocean Race degli spagnoli Rafa Trujillo, 38 anni, già argento olimpico nella classe Finn, e di ñeti Cuevas Mons, 31 anni ma già veterano di due edizioni della regata e prodiere. A loro si aggiunge il francese Nicolas Lunven, 31 anni, navigatore con ottimi trascorsi nei Figarò e nella grande altura internazionale.

Da sinistra: Cuevas Mons, Lunven e Trujillo
Da sinistra: Cuevas Mons, Lunven e Trujillo

Lo skipper Iker Martinez e il suo alter ego Xabi Fernandez guideranno così questa nuova sfida, che ha come base il porto galiziano di Sanxenxo. Alcune voci di banchina dicono che del team potrebbe far parte anche il campionissomo francese della course au large Michel Desjoyeaux. Ricordiamo anche che Iker Martinez è impegnato anche in una campagna olimpica in Nacra 17.

Team Alvimedica

L’equipaggio di Team Alvimedica, come già anticipato da FareVela qualche settimana fa, includerà l’italiano Alberto Bolzan. Con lui lo statunitense Nick Dana, l’australiano Will Oxley oltre ai neozelandesi Ryan Houston e Dave Swete. Mentre un altro americano, Amory Ross, ricoprirà il ruolo di Onboard Reporter (OBR). I sei andranno ad aggiungersi allo skipper Charlie Enright e a Mark Towill nella squadra titolare del giro del mondo a vela.

La scelta dei cinque atleti lascia quindi Team Alvimedica con una sola posizione da coprire prima dell’inizio della dodicesima edizione del giro del mondo a vela, programmato per il 4 ottobre prossimo con la in-port race di Alicante. Le scelte operate finora dal team turco/americano dimostrano una chiara ambizione a voler usare atleti giovani, visto che quasi tutti hanno venti o trent’anni con la sola eccezione dell’espertissimo Will Oxley, 49 anni, che ha già coperto il ruolo di navigatore in due edizioni della regata.

Alberto Bolzan, 32 anni friulano, è una matricola del giro del mondo ma ha un curriculum molto lungo e di tutto rispetto. Bolzan ha iniziato a navigare molto presto con i suoi genitori, poi ha regatato nella classe Optimist e in altre classi olimpiche, prima di passare alle classi monotipo dove ha raccolto numerosi successi, dai Melges 24 e 32 (con Mascalzone Latino) ai Farr 40 (su Joe Fly e Enfant Terrible), e ai TP52 e ai Maxi, al timone di Esimit Europa 2. Può vantare anche quatto titoli mondiali e quattro vittorie nel Giro d’Italia a Vela. Bolzan è il primo italiano a ritornare alla Volvo Ocean Race come velista dall’edizione 2000/2001, che vide sulla linea di partenza Stefano Rizzi e Nicola Celon, fatta eccezione per Gabriele Olivo, media crew member a bordo di Telefonica nel 2008/09.

L'equipaggio di Alvimedica a Newport
L’equipaggio di Alvimedica a Newport. Foto Black

“Sono molto felice. Come ho già detto, è la realizzazione di un sogno, sognato a lungo.” ha dichiarato Alberto Bolzan da Newport, dove si trova in attesa di effettuare la traversata atlantica di ritorno verso l’Europa. “Essere il primo italiano, dopo tanti anni, a partecipare alla Volvo Ocean Race è una cosa che mi da molta soddisfazione, soprattutto perché quei velisti che sono stati gli ultimi a partecipare sono proprio quelli per cui nutro più rispetto. Sono miei grandi amici anche al di fuori dell’ambito velico, li ho sempre considerati dei velisti di altissimo livello e penso che la gran parte delle loro capacità, oltre alle classi olimpiche, derivi proprio dall’esperienza nella Volvo Ocean Race.“ Quanto alla giovane età media di Team Alvimedica, Bolzan ha detto: “Non so se sono il più vecchio… sicuramente fra i più vecchi. Fa strano, visto che ho solo 32 anni, di solito ero sempre il più giovane a bordo…”

www.volvooceanrace.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here